Cose da non fare prima di venire a
Londra: i miei 10 consigli.

Se stai pensando di partire per Londra, sappi London-Eyeche stai facendo la scelta giusta, soprattutto in questo periodo di forte crisi in Italia.

Se cerchi qualche informazione preparatoria o una guida su “I 10 consigli prima di partire per Londra“, questa è la pagina che fa al caso tuo e che dovrai per forza di cose leggere 🙂

Il preparasi schiarendosi le idee almeno per linee generali è sempre una buona strategia per non arrivare totalmente impreparati nella più grande e cosmopolita città d’Europa.
Ovviamente questi sono dei semplici consigli che mi sento di dare in base alla mia personalissima esperienza Oltremanica e che non fanno certo la regola. Prenditi quindi 2 minuti di tempo e leggi questo articolo.

I 10 consigli prima di partire per Londra:

  1. Non pensare che basti studiare l’ingleseperché tanto è risaputo, che non c’è metodo più efficace che impararlo direttamente a Londra, avendo a che fare e socializzando con gli Inglesi. Non sto dicendo che non devi studiare (che sia chiaro) ma quello che voglio dire è che quello che imparerai sui libri sarà giusto il 40% di quello che apprenderai giorno per giorno vivendo la Big City. 
  2. Non stare a sentire chi ti dice che cercare casa già dall’Italia sia una perdita di tempo, anzi questa è una cosa essenziale, a meno che tu non voglia andare a dormire per i primi giorni in Ostelli con camerate composte da 15-20 persone e non avere nessun tipo di privacy.
    ATTENZIONE! Affidati ad aziende serie e recensite. Non è una novità il fatto che centinaia di persone vengano truffate dagli stessi connazionali che speculano sui sogni di chi ha voglia di riscatto e decide di andare a vivere a Londra. Ma fatti un favore e innanzitutto, prenota un alloggio, così che quando arriverai a Londra potrai immediatamente, e con contratto alla mano, applicare legalmente per il N.i.N (National Insuarance Number) ed aprire un conto in banca.
    Se cerchi un alloggio in una zona economica, ci sono tanti quartieri come Walthamstow, Leyton, Leytonstone e Forest Gate che potrebbero fare davvero al tuo caso.  🙂10 consigli
  3. Portati già dall’Italia l’adattatore per le prese, in Inghilterra come saprai non ci sono le prese italiane, e comprare qui un adattatore può costare anche dieci pound, mentre in Italia può costarti massimo 2-3 euro. Immaginati ora se arrivi di notte con il cellulare scarico e non puoi dare notizie di te a tua madre perché non hai l’adattatore per ricaricarlo. La chiamata a “Chi l’ha visto?” è assicurata, no? 🙂
  4. Fai l’Oyster Card. Fare l’abbonamento mensile ti farà risparmiare qualche pound. Smetti di credere che vivere in zona 2 piuttosto che in zona 3 o 4 ti faccia risparmiare 10 consiglitempo o denaro. Spesso è l’esatto opposto.
  5. Non iniziare a cercare lavoro già dall’Italia, perderesti solo tempo (se non sei altamente specializzato). Il lavoro si cerca una volta giunti qua a Londra.
  6. Non fare il CV di 4-5 pagine, oltre ad essere esteticamente brutto c’è anche il fatto che i datori di lavoro inglesi non lo leggeranno mai, nemmeno se hai dieci lauree, quindi sì breve e conciso, basta una sola pagina!
  7. Non stare ore ed ore, giornate se non mesi interi, a calcolarti quanti soldi portarti per vivere decentemente. Sappi che per quanti conti potrai mai fare non ti avvicineresti mai a quella cifra pensata, ma anzi spenderai sempre più di quanto previsto, anche se avessi tutte le buone intenzioni del mondo e sei un grande risparmiatore!
  8. Tieni conto del tasso di cambio attuale e le varie spese impreviste, vestiti, scarpe bianche o nere, nel caso dovessi andare a lavorare in bar, negozi o ristoranti. Ricordati che generalmente la divisa ti sarà data dal datore di lavoro, mentre le scarpe dovrai procurartele da solo.
  9. Non documentarti ad oltranza su forum, siti a tema, eccetera. C’è molta gente che non è riuscita oltremanica, e pur di non ammetterlo trovano infinite giustificazioni. Se una persona non ce l’ha fatta, questo non vuol dire che tu non possa riuscirci. Io credo in te (infondo basta volerlo).  🙂
  10. Ultimo ma non meno importante consiglio di questa lista è di partire con una valigia che contenga capi d’abbigliamento sia estivi che invernali. A Londra ci si veste a cipolla. Capiterà spessissimo che ti dovrai spogliare in metro a causa dei riscaldamenti a palla e poi dovrai nuovamente vestirti ed imbacuccarti per uscire per strada. Se non mi stai a sentire il raffreddore è assicurato, poi non dire che non te l’ho detto. 🙂

“Se hai vent’anni vattene dall’Italia. Ad un ragazzo che oggi compie 20 anni direi di andare via dall’Italia, gli direi di prendere la borsa, il cellulare, due libri e un po’ di musica e lasciare questo paese, non ascoltare chi ti dice che solo chi resta resiste davvero. Lascia questo paese, 10 consiglimeticciati. Scopri la bellezza di altri corpi e di altri odori. Di altri cibi.

Ti consiglio di leggere l’esperienza di chi con tanti sacrifici è riuscito nel suo sogno Oltremanica:
Una piccola storia di successo.

Fai tesoro di questi 10 consigli prima di partire per Londra, sono sicuro che ti serviranno per incominciare alla grande questa tua esperienza nel Regno Unito.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: