Pensi che il cibo italiano sia imbattibile e che il made in italy sia una garanzia? Stai pensando di avviare una tua attività nel food a Londra? Pensi che partire con un ristorante sia troppo e vuoi iniziare in piccolo? Vediamo come aprire un chiosco a Londra, quali sono le tempistiche, tutte le autorizzazioni necessarie e i tempi utili.

Premesse generali di business e di marketing per aprire un chiosco a Londra.

Molti italiani hanno l’idea di arrivare a Londra ed avviare subito la propria attività. Quello che però non sanno è che per aprire un chiosco a Londra, bisogna vivere a Londra! Non perché sia necessario a livello fiscale, ma semplicemente per conoscere determinate dinamiche.
Sai già in che zona vuoi andare? Conosci già la città? Scegliere un area poco trafficata o poco frequentata potrebbe influire non poco sui tuoi affari!
Prima quindi di fare questo grande passo informati leggendo questi articoli:

Se poi hai intenzione di aprire un chiosco che fa solo piatti italiani, hai già indagato se in quella determinata area sei solo o sei hai altri competitors? Un conto è avere altri 10 ristoranti giapponesi o di street food thai, un conto è avere altri 10 italiani con cui batterti la piazza.
Forse potranno sembrarti delle considerazioni banali, ma sono estremamente necessarie se hai intenzione di aprire un chiosco a Londra, ancora prima di conoscere quali sono tutte le autorizzazioni necessarie. Prima di tutto viene la pianificazione del business e una volta stabilito un piano d’azione e di marketing puoi preoccuparti di comprendere quali sono i documenti utili e tutte le autorizzazioni necessarie. documenti utili

Altro aspetto da tenere in considerazione: hai intenzione di affittare un locale per il tuo chiosco o vuoi iniziare magari a creare una sorta di food truck (chiosco ambulante) con un camioncino avendo meno costi iniziali? Indipendentemente dagli aspetti di marketing, qui la scelta sta a te.
Magari in un primo momento puoi muoverti con un piccolo furgone anche per sondare il terreno e per verificare se la tua idea di business funziona realmente o se era tutto dentro la tua testa!
Tieni conto che con un furgoncino non avrai l’affitto dell’immobile, ma sicuramente dovrai pagare per lo spazio pubblico in cui ti parcheggerai a meno che tu non voglia incorrere in sanzioni molto salate!

Vediamo quindi quali sono i documenti utili e tutte le autorizzazioni necessarie per aprire un chiosco a Londra.

Se hai quest’idea di business devi registrare come prima cosa la tua attività. Mentre in Italia potresti partire con una “SRLS – Società a Responsabilità Limitata Semplice” a Londra dovrai aprire una tua LTD, l’omonima SRLS in terra inglese.
Abbiamo già scritto una guida approfondita a riguardo con tutti i vari step da seguire e che puoi trovare proprio qui. Successivamente dovrai registrare il business con il corrispettivo marchio che avrai scelto presso l’autorità locale (nel caso di Londra facendo riferimento al distretto in cui lavorerai) compilando un modulo almeno 28 giorni prima del via per ottenere il “Food Hygiene Rating“, una sorta di licenza sanitaria. Infine dovrai dotarti di un’assicurazione per la responsabilità civile, e se utilizzati, dei certificati di sicurezza per il gas e Pat Test per l’elettricità.
Tieni conto che se deciderai di aprire un chiosco a Londra nel tuo furgoncino dovrai pagare all’incirca 400£ a settimana per l’occupazione del suolo pubblico! Inoltre dovrai anche ottenere la “street trading licence” che una sorta di licenza come quella che hanno i tabaccai in Italia per dire che sei un “operatore del cibo da strada”. Puoi avere maggiori informazioni sul sito governativo inglese proprio qui.

Quali sono le tempistiche?

Il consiglio generale è di prenderti molto più tempo per la fase di pianificazione iniziale, momento in cui sarà necessario o altamente consigliabile, stendere un business plan per la tua attività!
Successivamente dovrai solo fronteggiare i tempi tecnici ossia quelli che ti servono realmente per ottenere tutte le autorizzazioni necessarie e tutti i documenti utili.
Come dicevamo per il “Food Hygiene Rating” si richiedono 28 giorni, per cui, se riesci a fare tutto entro quella scadenza, potresti già iniziare ad operare!

Considerazioni finali per aprire un chiosco a Londra.

Mi auguro che indipendentemente dai tempi tecnici e da tutta la burocrazia necessaria tu sappia fronteggiare al meglio quest’attività imprenditoriale. Non tutti sono portati per fare business da soli, non tutti ci riescono e non tutti sanno andare avanti nonostante le difficoltà che si possono incontrare lungo il cammino.
Ti auguro il meglio e ti auguro di riuscire a cambiare la tua vita in meglio, molto meglio!

Se vuoi vivere a Londra e vuoi partire con la sicurezza di una stanza e di un lavoro, compila il modulo di contatto qui sotto ed in meno di 24 ore riceverai una risposta dettagliata.

Come ti chiami? (richiesto)

Qual'é la tua email? (richiesto)

Come ci hai conosciuto? (richiesto)

Inserisci qui il tuo numero di telefono

Quante persone siete?

Che tipologia di stanza stai cercando?

Inserisci la data in cui vorresti prendere possesso dell'alloggio (richiesto)

Il tuo messaggio

Gli uffici di Living London Way sono aperti solo ai proprietari degli immobili. Come avrai letto sicuramente tra le pagine di questo sito la nostra attività eroga un servizio di ricerca alloggio totalmente gratuito pertanto i ragazzi che aiutiamo nella ricerca di una stanza non rappresentano per noi i reali clienti. Lavoriamo per te.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: