Living London Way è specializzata nel trovare lavoro agli italiani che vogliono andare a Londra, ma parallelamente offre anche una vasta serie di servizi integrativi (come ad esempio la ricerca di un alloggio, vicino al posto di lavoro). L’offerta è formalizzata attraverso 3 pacchetti tutti finalizzati allo stesso obiettivo, cioè trovare un impiego nella capitale inglese, ma ovviamente più si sale e più ci si avvicina al gold, maggiori saranno i bonus e i benefici che si otterranno. Per capire e conoscere più nel dettaglio quello che si otterrà grazie a Living London Way è nata questa rubrica delle interviste per raccontare dove erano, dove sono e dove vorrebbero essere, i ragazzi che hanno deciso di crederci ed affidarsi a noi.

Se non hai letto l’ultima, quella di Sherif Soldatov e vuoi scoprire che genere di lavoro ha trovato e come si trova a Londra, puoi trovarla qui.

Oggi invece ti parlerò di Mia.

Mia è una giovanissima ragazza transgender che ha deciso di ricominciare la sua vita a Londra. Dopo aver avuto un trascorso burrascoso ha preso questa scelta. Come tutte le ripartenze non è stato affatto facile, ma lei è una ragazza tosta. Se sei curioso di sapere la sua storia prenditi qualche minuto per leggere l’intervista che le ho fatto.

Continue reading ..

Non hai studiato, non ti sei preso nessuna laurea e fai il muratore. Magari non conosci neppure tanto bene l’inglese eppure il tuo desiderio più grande è di andartene dall’Italia o perché no, tentare la scalata al successo all’estero, in Inghilterra. E’ chiaro però che se ti trasferisci, devi svolgere un lavoro per mantenerti. Vuoi sapere quindi come fare il muratore a Londra? Vediamolo insieme in questa guida step by step, dove cercherò di spiegarti dettagliatamente come si fa a lavorare nell’edilizia a Londra e quali sono i certificati necessari. Sì, hai capito bene, ho detto “certificati” perché al contrario dell’Italia dove chiunque può improvvisarsi muratore ed iniziare a lavorare con la prima ditta che trova, nella terra della regina dovrai dimostrare le tue skills (cioè le tue abilità) altrimenti le imprese edili che assumono non ti prenderanno minimamente in considerazione. Per essere più precisi dovrai ottenere la CSCS card. Chiaramente, possedere determinati requisiti, ti darà accesso a determinati salari.

Lo stipendio a Londra come puoi immaginare è ben diverso da quello in Italia.

Vediamo quindi insieme nel dettaglio come fare il muratore a Londra.

Continue reading ..

L’obiettivo di molti ragazzi è di partire per Londra e di trasferirsi lì definitivamente. Qual è la differenza? Tanti vanno allo sbaraglio, si affidano alla fortuna e non a servizi sicuri e certificati come quelli di Living London Way, per trovare un’occupazione rapidamente in relazione al proprio CV, altri però sono più fortunati. Di chi sto parlando? Di chi ha già “un mestiere in mano”, di chi ha già anni di esperienza e sa svolgere un’attività manuale che è la stessa in tutta il mondo. Di chi stiamo parlando? Di muratori, idraulici, gommisti ed elettricisti. Di queste categorie professionali ce ne sono davvero un infinità. In questo articolo vediamo insieme come fare l’elettricista a Londra: quanto guadagna al mese in media un elettricista in Inghilterra? Quali sono le aziende che assumono? Sono necessarie delle certificazioni? Bisogna affrontare degli esami specifici per attestare le proprie competenze? Lo scopo di questo articolo è proprio quello di rispondere a queste e a molte altre domande pratiche ed utili!

Continue reading ..

Come di consueto appena ricevo una comunicazione ufficiale dal Governo circa la Brexit, la pubblico su questo blog. In questo modo chiunque potrà capire bene cosa sta succedendo in questo periodo.

Molte persone, pur vivendo a Londra non sanno parlare bene inglese ed é questo il motivo principale per il quale faccio queste traduzioni.

Sicuramente questo articolo tornerà utile sia a te che ai tuoi amici – quindi CONDIVIDILO!

Continue reading ..

Dopo un’intera notte di trattative si é giunti ad una conclusione sull’uscita della Gran Bretagna dall’Europa.

Finalmente si é giunti ad una conclusione. Dopo un’intera notte di trattative, il presidente Junker e la May sono riusciti a trovare un accordo sulla somma da versare all’UE per garantire la stabilità dei cittadini europei ed i loro diritti in terra britannica.

Londra dovrà sborsare dai 40 ai 60 milioni di euro e le tutele legali per tutti i cittadini europei nel Regno Unito saranno iscritte nelle leggi britanniche.

L’accordo stipulato é stato redatto in 15 pagine in cui si evincono nel dettaglio tutte le tutele che i cittadini europei (italiani compresi) avranno in territorio inglese.

È un momento storico che da formalmente il via alla seconda fase delle trattative circa l’uscita dall’Unione.

Fra una settimana i 27 Paesi dell’UE potranno riunirsi ed incominciare a studiare quali siano le possibili relazioni che il Regno Unito possa intrattenere con l’Unione Europea.

Ovviamente ti terrò aggiornato.

Se stai cercando altre informazioni sulla Brexit dai uno sguardo anche a questi articoli che sicuramente ti torneranno utili:

Brexit: Le ultime news 07/11/2017

Cosa devono fare gli italiani per rimanere a Londra dopo la Brexit?

Conviene partire per Londra in vista della Brexit?

Cosa cambia ai cittadini europei dopo la Brexit?

Brexit
Un momento storico in cui May e Junker hanno concluso il primo step che sigla l’uscita del Regno Unito dall’UE.

 

Ormai te lo dicono tutti: in Italia non c’è più lavoro, non siamo ancora usciti dalla crisi e i giovani italiani non andranno più in pensione. A prescindere dalle considerazioni possibili: luogo comune, scuse o verità, ti è venuta l’idea di trovare lavoro a Londra online e valutare delle possibilità. Non preoccuparti, non sei il solo, ma devi fare molta attenzione perché in rete è pieno di truffe e di siti non molto autorevoli. Vediamo quindi insieme come trovare lavoro a Londra online in modo facile, facendo attenzione a non finire vittima di qualche truffatore e quali sono i consigli utili più attendibili e da seguire.
Continue reading ..

Spesso vedo buttare centinaia di migliaia di euro in corsi di lingua che rilasciano fantomatiche certificazioni di lingua inglese. Ti anticipo che al 99% stai perdendo soldi e tempo.
Anche se ti garantiscono l’accreditamento presso famose università britanniche, diffida altamente. Non sanno nemmeno di cosa stanno parlando ed il loro unico scopo è quello di prendere solo un nuovo iscritto.
Sembra una sciocchezza ma non lo è affatto. Considerando che spesso i corsi durano un intero anno scolastico e che le rette mensili sono abbastanza care, alla scuola ogni singolo studente porterà almeno 1000 euro. Mica poco?

Leggi questo articolo e scoprirai come imparare la lingua inglese in modo facile e divertente senza spendere un soldo e prepararti per il conseguimento di certificazioni di lingua inglese riconosciute in tutto il mondo.

Continue reading ..

Se stai per diplomare o se hai finito la scuola, ti sarà capitato almeno una volta di pensare di vivere a Londra dopo il liceo e subito dar vita a tutta una serie di riflessioni. Quando si cominciano le scuole superiori, si immaginano i ragazzi del quinto anno, già maturi, già grandi, in grado di prendere delle sagge decisioni e di vivere una vita da veri uomini, ci si accorge poi crescendo, che avere diciotto anni non ti fa diventare automaticamente un uomo vissuto, anzi, i dubbi esistenziali si moltiplicano e devi capire per forza cosa vuoi fare della tua vita.

E’ questo infatti un periodo in cui si ascoltano più pareri e c’è sempre l’amico dell’amico che dice di voler lavorare a Londra dopo la maturità, perché in Italia c’è la crisi oppure perché lavorando, imparerà l’inglese benissimo. C’è chi non punta solo a Londra, ma pensa proprio di lavorare all’estero dopo la maturità, sperando di fare una fortuna (anche senza avere un piano ben delineato in mente) e poi c’è chi, parla direttamente di affrontare l’ università a Londra, un po’ per sentirsi più figo, un po’ per avere più opportunità.

Ma quali sono le corrette riflessioni che bisogna fare prima di pensare di vivere a Londra dopo il liceo? Come bisogna prepararsi nel caso si decida di trasferirsi? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Continue reading ..

Stai già lavorando e non sei soddisfatto della tua posizione lavorativa? Pensi che in Italia non ci sia nessun futuro roseo e che sia meglio andare a lavorare a Londra? Qual è il problema, l’ostacolo più grande che ti frena? La risposta che si riceve il più delle volte da tantissimi italiani che vorrebbero giocarsi l’opportunità dell’impiego all’estero è la lingua. Allora il punto è: è possibile trovare lavoro a Londra per italiani che non sanno parlare inglese? Assolutamente sì, ma bisogna sapere come muoversi e come destreggiarsi. Ecco come trovare lavoro a Londra senza sapere niente di inglese. Prenditi qualche minuto per leggere quest’articolo e capirai esattamente come muoverti! Anche se hai già pensato almeno una volta “non so l’inglese, ma voglio andare a Londra”, se valuti con attenzione come attivarti per reperire le giuste informazioni, aumenteranno le tue probabilità di successo.

Continue reading ..

I nostri lettori più assidui o chi ha iniziato a seguirci già dai primi video su youtube di Antonio con il nickname “Nocciolino24” sa benissimo che Living London Way nasce principalmente con lo scopo di aiutare gli italiani a trovare lavoro a Londra facilmente e velocemente. Con il tempo poi il servizio stesso si è evoluto ed arricchito, sviluppato addirittura in 3 pacchetti differenti adatti a diverse esigenze, ma diciamo più in generale che il core business, oltre a poggiarsi sul lato “lavorativo”, pone le sue fondamenta anche nell’alloggio. Infatti, le due priorità assolute di chi vuole partire oltre la Manica ed avere successo in terra inglese sono proprio queste, trovare lavoro a Londra e trovare una casa che permetta di raggiungerlo facilmente. Se stai anche cercando un’ opinione su Living London Way, questo è l’articolo che fa per te!

Oggi abbiamo intervistato uno degli ultimi ragazzi che ha comprato il paccheto GOLD, il migliore che offriamo e che ha trovato lavoro in una settimana. Il suo nome è “Sherif Soldatov”, ma non fatevi ingannare. Madrelingua russo, è italianissimo! Vediamo quindi come ha risposto alle domande dell’intervista, per lasciarci un feedback sincero su di lui, sull’esperienza con Living London Way e sul lavoro che ha trovato.

Continue reading ..