L’obiettivo di molti ragazzi è di partire per Londra e di trasferirsi lì definitivamente. Qual è la differenza? Tanti vanno allo sbaraglio, si affidano alla fortuna e non a servizi sicuri e certificati come quelli di Living London Way, per trovare un’occupazione rapidamente in relazione al proprio CV, altri però sono più fortunati. Di chi sto parlando? Di chi ha già “un mestiere in mano”, di chi ha già anni di esperienza e sa svolgere un’attività manuale che è la stessa in tutta il mondo. Di chi stiamo parlando? Di muratori, idraulici, gommisti ed elettricisti. Di queste categorie professionali ce ne sono davvero un infinità. In questo articolo vediamo insieme come fare l’elettricista a Londra: quanto guadagna al mese in media un elettricista in Inghilterra? Quali sono le aziende che assumono? Sono necessarie delle certificazioni? Bisogna affrontare degli esami specifici per attestare le proprie competenze? Lo scopo di questo articolo è proprio quello di rispondere a queste e a molte altre domande pratiche ed utili!

Come fare l’elettricista a Londra? Ecco i requisiti “tecnico-burocratici”

Mentre in Italia in linea di massima chiunque può improvvisarsi elettricista, purché sappia effettivamente riparare un guasto o svolgere delle attività tecniche, in Inghilterra è diverso e bisogna avere una qualifica. Quindi se per esempio hai frequentato un istituto professionale qui da noi e possiedi già un attestato, dovrai farlo riconoscere seguendo il cosiddetto “ECS – Electrotechnical Card Scheme”. Puoi trovare proprio qui il collegamento al sito ufficiale. Dovrai cliccare sul pulsante con l’icona marroncina con scritto “Apply for ECS card”. come fare l'elettricista a LondraNella nuova schermata che ti apparirà ti verrà subito richiesto di avere sotto mano una copia scansionata (quindi sotto forma di file pdf o immagine jpeg) delle tue qualifiche e dei certificati conseguiti. Successivamente dovrai andare a selezionare quali sono le “tipologie di elettricista” che risulteranno sulla tua card: sei un elettrauto? Ti intendi di impianti elettrici marittimi? Sai riparare elettrodomestici? A seconda della “nicchia” di cui ti occupi e di cui ti dovresti occupare, verranno richiesti determinati prerequisiti.

Esempio pratico del “Auto Electrician” cioè quello che da noi è l’elettrauto. Cliccando su auto electrician card, viene richiesto:

  • Aver lavorato come apprendista e avere esperienza dimostrabile presso altri elettrauti esperti
  • Avere un “level 3 NVQ” in installazione e manutenzione di sistemi elettrici per auto (che vedremo più avanti)

E in più, a prescindere se si avrà il primo o secondo punto sarà anche necessario possedere un “health e safety certificate” un test che permette di sbloccare una sorta di certificato “di sana e robusta costituzione” per rasserenare i futuri datori di lavoro sul proprio stato di salute. Visitando il seguente sito web governativo, è possibile vedere i corrispettivi test in relazione della professione e del rischio impiego a cui si andrà incontro.

Cos’è invece il “level 3 NVQ”? In Inghilterra, a prescindere dalla propria specializzazione da elettricista, si avrà bisogno di possedere questo level 3 NVQ che non è altro che un diploma. A chi viene rilasciato? A chi non ha già titoli in Italia. Per riallacciarci a quanto detto precedentemente, in Italia ci sono due categorie di elettricisti, quelli che hanno già una qualifica e i praticoni, che hanno imparato il mestiere “infield”. Saranno proprio questi ultimi che necessiteranno un level 3 NVQ e potranno acquisirlo dopo aver lavorato a contatto con esperti per più tempo con un contratto simile a quello che abbiamo in Italia da “apprendista – apprendistato”. Non sarà necessario svolgere alcun test, ma con il tempo e la dimostrazione che effettivamente si saprà lavorare e svolgere un mestiere in totale autonomia, verrà assegnato questo certificato, dopo la presentazione della domanda da parte del proprio datore di lavoro.

Quindi ricapitolando, per lavorare come elettricista a Londra indipendente è necessaria la ECS card richiedibile se si ha già una certificazione in Italia o dopo aver conseguito il level 3 NVQ. A quel punto si potrà andare sul sito ufficiale già segnalato ed inoltrare la domanda o in via telematica, tramite la sezione “MyECS”, creando un proprio account e inviando le copie di tutta la documentazione necessaria (dal documento di identità a tutti gli attestati) oppure facendo lo stesso in maniera cartacea, scaricando e stampando l’apposito modulo da questa pagina e pagando una “fee” di 10£. Il sito ufficiale dell’ECS avvisa i suoi utenti sulla maggiore lentezza del processo se affrontato l’iter in maniera cartacea. Quindi è meglio sfruttare il web!

Parliamo di numeri! Quanto guadagna al mese in media un elettricista in Inghilterra?

Se vuoi sapere quanto guadagna al mese un elettricista, è chiaro che anche in questo caso che tutto dipende dalla propria bravura e dalla propria esperienza. Se si parte da zero, quindi come apprendista, un elettricista guadagna al mese 850£ circa. Una volta raggiunte però le prime qualifiche e dopo aver sbloccato la ECS card, il reddito medio aumenta. Quanto guadagna al mese invece chi è un esperto affermato? In questi casi lo stipendio medio può variare dalle 17.000 sterline annue alle 37.000 circa.
quanto guadagna al mese
Aziende che assumono a Londra: a quali candidarsi?

Anche se in rete tutti dicono che è facile trovare lavoro a Londra, la realtà è ben diversa perché bisogna anche affrontare un discorso qualitativo. TI basterà infatti visitare il sito inglese di indeed e digitare nella barra di ricerca “electrician London” per visualizzare una vasta serie di offerte da parte di diverse aziende che assumono a Londra: dalla Stoneview Group alla più nota Eleciserve electrical ltd, ma sicuramente bisogna sapere come affrontare il colloquio e come dimostrare la propria bravura e fare colpo. Per questo sono molto utili i servizi che offriamo, per esempio quelli del pacchetto gold, dove verrà effettuato un vero e proprio training anche per affrontare colloqui con i duri manager inglesi! Inoltre verrà svolta anche una precisa scrematura tra tutte le offerte del momento! Infatti, non solo in Italia, ma anche in Inghilterra bisogna avere gli occhi ben aperti. Le aziende che assumono a Londra infatti non offrono tutte degli ottimi affari e per saper cogliere le vere opportunità è sempre meglio affidarsi a degli esperti!

Ecco quindi come fare l’elettricista a Londra! Spero che questo articolo ti abbia aiutato e se hai altre domande puoi scrivermi direttamente tramite la sezione contatti.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: