Come lavorare a Londra come fotografo?
La fotografia è un arte; anzi è più che un’arte, è il fenomeno solare in cui l’artista collabora con il sole.

Se stai cercando delle informazioni sul come lavorare a Londra come fotografo, sei arrivato nel posto giusto.
Puoi tirare un sospiro di sollievo. Lascia perdere tutti gli altri articoli in giro per il web e leggi tutto quello che ho da dirti fino alla fine. Vedrai che alla fine mi ringrazierai.

Se sei una persona creativa, che sa utilizzare bene la sua reflex e che ama le arti visive, hai tutte le carte in regola per lavorare a Londra come fotografo.

Ovviamente non é un gioco da ragazzi, ma ricorda: nulla é impossibile!

Lavorare a Londra come fotografo: ho bisogno di un titolo di studio?

Per lavorare a Londra come fotografo non c’é bisogno di alcun titolo di studio. Ciò di cui avrai però bisogno é senza ombra di dubbio, il talento.

Non importa che tu abbia una laurea in fotografia. A Londra esiste la meritocrazia e viene premiato chi davvero sa fare le cose.

Con questo non voglio dire che non esistano corsi di laurea in fotografia a Londra, anzi.
Ce ne sono tantissimi e con centinaia di specializzazioni diverse ma, aver conseguito o meno una laurea non é pregiudicante per il conseguimento di un lavoro.

Parliamoci chiaramente: non gliene frega niente a nessuno da quale scuola o università arrivi.

Cosa invece estremamente importante per lavorare a Londra come fotografo é:

  • avere un portfolio cartaceo per dimostrare cosa sei in grado di fare
  • possedere un sito in HD con un dominio col tuo nome dove carichi le migliori foto che hai realizzato

Lavorare a Londra come fotografo non significa lavorare per i matrimoni.

Abbandona lo stereotipo tutto italiano: per sopravvivere un fotografo non deve necessariamente lavorare per i matrimoni.

Se vuoi lavorare a Londra come fotografo potrai essere assunto da varie aziende ed organizzazioni che prevedono un inquadramento full time ed una paga davvero niente male:

Bisogna però sottolineare che la maggior parte dei fotografi a Londra, preferisce lavorare come freelance.

Quanto guadagna un fotografo a Londra?

Lo stipendio di un fotografo a Londra varia molto a seconda del ruolo ricoperto (se si lavora in un’azienda) o dalla fama che il singolo fotografo ha.

  • 10.000£ annue – ASSISTENTE FOTOGRAFO
  • 12.000£ – 20.000£ – FOTOGRAFO DIPENDENTE
  • 65.000£ ed oltre – FOTOGRAFO PROFESSIONISTA

Scommetto che vedendo queste cifre ti sta davvero venendo voglia di partire, giusto?

A questo punto potresti incominciare la tua ricerca consultando questi siti specializzati per chi come te vuole cercare lavoro come fotografo a Londra:

 

Come farsi assumere come “Assistente Fotografo” a Londra? La prima telefonata é importantissima.

Assistente fotografo a Londra
Un giovane assistente fotografo a Londra

Vista la grande competizione sul mercato, potresti agire d’astuzia candidandoti come “Assistente Fotografo” in modo tale da arricchire il tuo curriculum vitae inglese.

In questo modo potrai farti apprezzare per le tue competenze e rubarti piano piano il mestiere.

Attenzione però:

Devi sapere che molti fotografi a Londra hanno solo un assistente fotografo per studio.

Quando telefonerai (o invierai un’email) per avere maggiori informazioni circa un’eventuale candidatura, molto probabilmente ti risponderà l’attuale assistente fotografo che non sarà per niente felice di sapere che qualcuno vuole candidarsi per  prendere il suo posto di lavoro.
Quindi quasi sicuramente non inoltrerà mai la tua candidatura al fotografo o cercherà di scoraggiarti.

Il consiglio é quello di persistere e di non abbattersi fin quando non si arriva a parlare direttamente con il fotografo.

Cosa posso dire al fotografo se voglio candidarmi come suo assistente?

Quando finalmente riuscirai a parlare con il fotografo, chiedigli semplicemente:

  1. se puoi fare un salto in studio
  2. puoi aiutare in qualche modo
  3. se c’é bisogno di un secondo assistente fotografo

Alla fine si tratta di avere un primo contatto lavorativo per mettersi alla prova (anche se gratuito).
Cerca di renderti utile e svelto nel capire cosa fare e vedrai che se dopo una giornata di prova vieni richiamato al 100% puoi ritenerti assunto.

È importante lavorare a Londra con un fotografo che stimi.

Come lavorare a Londra come fotografo?
Un fotografo professionista mentre lavora.

Quando incominci a lavorare a Londra come assistente fotografo, cerca di approcciare a tanti e diversi generi. Non si sa mai quali lavori otterrai in futuro e magari proprio il genere che meno ti aspetti ti affascinerà e ti aiuterà a guadagnare molti soldi.

Ogni fotografo ha un suo modo di lavorare molto personale. Alcuni prediligendo alcune ottiche rispetto ad altre, altri delle luci particolari e altri ancora diversi programmi di ritocco magari anche non molto conosciuti.
Ovviamente tu devi essere come una spugna ed imparare il massimo possibile.

Quando avrai capito che genere fa più al caso tuo, molla tutto il resto e concentrati solo su quello.

La cosa principale e che non devi mai dimenticare, é quella di assistere solo i fotografi che ammiri.

Impara cosa li rende così unici nel loro genere e come approcciano al lavoro.

Se sono dei fotografi conosciuti e che hanno una vasta clientela, un motivo ci sarà.

Quindi il mio consiglio é di prendere il giusto tempo per poter scoprire quale fotografo davvero sia per te una fonte di ispirazione.

Avere un portfolio é sicuramente un buon inizio ma nessun fotografo si aspetta un Book fotografico finito.

Sicuramente presentarsi in studio con un book fotografico che dimostri le tue competenze, é una mossa giusta.

Ricordati però che ti stai candidando come assistente fotografo e non come un fotografo professionista.

Cio’ significa che nessuno si aspetta un book fotografico finito o estremamente professionale.

A questo punto della tua carriera hai ancora molto da imparare e da mettere in pratica.

Considera quindi il tuo book fotografico ancora aperto e tieniti pronto a sostituire le foto vecchie con altre scattate in maniera più professionale grazie all’assistenza del tuo nuovo datore di lavoro.

Quante pagine deve avere il mio book fotografico?

L’ideale sarebbe tra le 25 e le 30 pagine. Ti consiglio di evitare le ripetizioni e di variare molto con i soggetti, le ombre, i paesaggi ecc. ecc.

Se hai meno di 25 foto, non disperare. Molti fotografi preferiscono vedere meno foto ma di alta qualità espressiva che un mucchio i foto ricche di errori e poco interessanti.

Ricorda inoltre che quando incontrerai per la prima volta il fotografo ti starai proponendo come assistente e non come fotografo.

Per questo motivo cerca di:

  • dimostrare la tua passione per la fotografia
  • la tua voglia di imparare a 360 gradi
  • un’ottima organizzazione mentale
  • cerca di fargli capire che sei una persona sulla quale sempre contare

Dai una rispolverata alle tue conoscenze del settore.

Essere un assistente fotografo significa principalmente aiutare il fotografo sotto tutti i punti di vista e soprattutto pensare a cosa lui abbia bisogno ancor prima che lui stesso lo pensi.

Per questo motivo é molto importante che tu abbia una buona conoscenza del settore nel quale stai per lavorare.

Impara i nomi e le funzionalità di:

  • Kit e attrezzature
  • Luci
  • Ottiche
  • Software

Per quanto riguarda la questione dei software, ti consiglio di scaricare diversi programmi in versione di prova in modo tale da spratichirti un po’ oppure dovrai seguire qualche buon corso o work-shop.

Più impari e meglio é.

Incomincia a rimboccarti le maniche: fare l’assistente fotografo a Londra non é un gioco da ragazzi.

Come lavorare a Londra come fotografo?
Incomincia a rimboccarti le maniche!

È abbastanza comune sentir dire ai fotografi di aver fatto la gavetta per almeno 3/4 anni come assistente.

Ed é proprio questo quello che devi aspettarti nella maggior parte dei casi prima di diventare a tutti gli effetti un fotografo freelance indipendente ed affermato.

Lavorerai tantissimo e farai molti straordinari, spesso sarai costretto a sorridere a persone che odierai visceralmente ed avrai sempre un milione di compiti da svolgere.

Preparati quindi a rimboccarti le maniche in quanto non c’é niente di meglio che imparare sul campo lavorativo, specialmente se si ha un’impronta internazionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: