In seguito ad una segnalazione di Roberto Brancato avvenuta sulla mia FanPage di Facebook, ho voluto ancora una volta approfondire l’argomento Brexit. Tutti si domandano ancora (e giustamente) cosa succederà agli italiani dopo la Brexit. La maggior parte delle persone, sia quelle che vogliono partire che quelle che già ci vivono, hanno ancora le idee abbastanza confuse. Il motivo principale è la cattiva informazione filtrata da molti gruppi sui social network che hanno il solo interesse di prendere qualche click in più.

Vorrei quindi fare chiarezza e dare qualche informazione utile a tutti voi.

Cosa succederà agli italiani dopo la Brexit?

Assolutamente nulla! Quindi, stai sereno, non verrai deportato. Questo non lo dico io ma il governo britannico sul suo sito internet.

Dopo l’uscita definitiva dall’Europa ci sarà un “periodo di grazia” di 2 anni per tutti i cittadini che vivono o che vogliono vivere nel Regno Unito.

Durante questo periodo non ci sarà bisogno di avere alcun documento per risiedere, lavorare o semplicemente viaggiare oltremanica, così come conferma anche il Corriere della Sera in un articolo pubblicato di recente.

Questo periodo di grazia servirà proprio alle persone che hanno intenzione di vivere “per sempre” nel Regno Unito a compilare la documentazione utile per l’ufficio di immigrazione.

Un periodo sicuramente non breve per poter compilare dei moduli che ti permetteranno di vivere serenamente la tua avventura oltremanica, giusto?

Cosa succederà agli italiani dopo la Brexit

Ovviamente ci saranno delle prassi da seguire, ma niente di estremamente difficile. Se poi non sei pratico con la lingua inglese, i ragazzi del Web Department di Living London Way, saranno felici di aiutarti. Per il momento è ancora un po’ presto, quindi stai tranquillo ed incomincia a tenerti informato consultando quotidianamente questo blog.

Che documenti devo fare se voglio andare a vivere a Londra?

Per il momento non dovrai compilare alcun documento. Ti basterà anche solo la carta di identità italiana e potrai tranquillamente vivere nel Regno Unito.

Spesso ho letto su Facebook di persone che consigliavano il passaporto. Il motivo per il quale lo consigliano è davvero arbitrario. Ragion per cui, se non vuoi spendere soldi ne attendere i tempi della burocrazia italiana per il rilascio del passaporto, non temere. Puoi partire tranquillamente con la carta di identità rilasciata dal comune e non avrai alcun problema. Garantito al 100%.

Come posso richiedere la cittadinanza inglese?

Di seguito troverai tutta la prassi che dovrai seguire per ottenere la cittadinanza inglese. Troverai i relativi costi da sostenere ed i link utili per poter inoltrare la tua domanda.

  • PERMANENT RESIDENCE

    E’ stata ultimamente introdotta in seguito alla Brexit ed è obbligatoria se si vuole ottenere la cittadinanza inglese in maniera standard. Per avere questo documento che certifichi la tua permanenza “stabile” nel Regno Unito, dovrai fornire un Proof of address (una prova di residenza) che certifichi la tua presenza da almeno 5 anni. Una volta ottenuto tale documento dovrai attendere 12 mesi per poter passare allo step successivo.Il costo è di 65£ a persona

  • CITIZENSHIP E NATURALIZZAZIONE BRITANNICA

    Cosa succederà agli italiani dopo la Brexit?Passati i 12 mesi dall’ottenimento del Permanent residence, potrai avviare le pratiche per la naturalizzazione britannica. Non dimenticarti inoltre che potrai tranquillamente conservare anche la tua cittadinanza italiana.Per l’ottenimento della citizenship avrai bisogno dei seguenti requisiti:

    • Aver compiuto 18 anni
    • Non aver subito condanne gravi o recenti, non aver infranto le regole relative all’immigrazione, non aver fornito informazioni ingannevoli all’Home Office
    • Essere una persona rispettabile
    • Aver vissuto nel Regno Unito per almeno 5 anni (5 + 1 se non già in possesso del Permanent Residence) antecedenti la presentazione della domanda e non aver trascorso, durante questi anni, più di 450 giorni fuori dal Regno Unito
    • Non aver trascorso più di 90 giorni fuori dal Regno Unito negli ultimi 12 mesi
    • Essere intenzionato a continuare a vivere nel Regno Unito
    • Avere una conoscenza accettabile della lingua inglese (almeno livello B1 o essere in possesso di una laurea o dottorato in lingua inglese)
    • Avere una buona conoscenza della storia, del sistema giuridico, degli usi e delle tradizioni britanniche, e più in generale della vita nel Regno Unito, certificata attraverso il superamento del test “Life in the UK”, un esame che si tiene presso appositi centri approvati dal governo britannico e che consiste di 24 domande con risposte multiple.Il costo complessivo si aggira intorno alle 200£
  • MODULO AN

    Appena avrai ottenuto tutta la documentazione utile dovrai fornire nuovamente i tuoi dati, la foto tessera autenticata e i dati biometrici (le impronte digitali).
    Fatto cio’ potrai compilare il modulo chiamato Form AN.

    Il costo per i dati biometrici è di 20£ circa mentre il costo della richiesta di naturalizzazione (tieniti pronto) è di 1236£.

  • CERIMONIA PER LA CITTADINANZA

    Entro 4 settimane dalla data di invio di tutta la documentazione utile, riceverai una risposta confermandoti l’avvenuta ricezione. Da questo giorno in poi passeranno circa 6 mesi per ricevere una conferma definitiva di accettazione della domanda. Durante questo periodo potresti essere contattato per fornire qualche altro documento (se il caso lo richiede).
    Quando tutto sarà pronto, sarai invitato presso il tuo Council (la sede del comune) per la cerimonia della cittadinanza.
    In questo giorno ti verrà finalmente rilasciato il documento che certifica la tua naturalizzazione britannica.Il costo è di circa 80£

Al termine di tutta questa procedura inoltre potrai anche richiedere il tuo passaporto britannico ed il costo sarà di 10£.

cosa succederà agli italiani dopo la brexit

 

 

SalvaSalva

SalvaSalva

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: