Dove alloggiare a Londra: Zone, quartieri e consigli

Tutto pronto per partire? Forse non tutto…
Devi sapere che dopo un viaggio, ed una giornata no-stop, la prima cosa che si vuol fare è sicuramente quella di sistemare le proprie cose alleggerendosi il prima possibile dei bagagli portati con sé.
Quindi, già prima di partire, ti conviene organizzare il tutto e sapere esattamente dove alloggiare a Londra. Sembra una cosa da poco, ma non lo è affatto.  Che non ti sfiori nemmeno minimamente il pensiero di organizzarti in loco anche se sei facilmente adattabile. Le aree di Londra sono immense, talmente grandi che i singoli quartieri assomigliano alle nostre città, e come in ogni grande metropoli, ci sono quartieri sicuri ed altri molto meno. In questo articolo ti spieghiamo tutto: quali sono i quartieri centrali di Londra nei quali vale la pena alloggiare e dove si trovano le zone migliori.

INDICE

Le zone da valutare quando si vuole soggiornare a Londra?

Londra è divisa in zone concentriche ma non perfettamente circolari. Questo significa che un quartiere della zona 3 può avere una distanza minore dal da un quartiere centrale di Londra rispetto ad uno situato in zona 2. Sembra strano, vero?  Beh, non lo è affatto. Ti basterà guardare la mappa di Londra per capire immediatamente di cosa stiamo parlando.

La zona 1 è quella centrale ed è la più cara, in assoluto! Sicuramente, spulciando su internet qua e la, sarai capitato su annunci di case ed hotel in questa zona. Ovviamente, avrai fatto i capelli bianchi dalla paura, appena ti sarai reso conto dei prezzi astronomici proposti per un alloggio. Se sei in cerca di consigli per dormire a Londra, sappi che la zona 1 è sicuramente una zona da evitare. Poi è chiaro che se hai soldi da buttare, sei libero di prenotare una stanza, ma credimi, non aspettarti qualcosa di lussuoso in quanto la qualità degli alloggi lascia spesso molto a desiderare.

La zona 2 è la zona “attaccata” alla zona 1, e spesso risulta enormemente costosa proprio per questo motivo. Qui gli affitti non solo sono alti, ma la qualità degli immobili/camere è spesso scadente. Ora ti starai domandando: “Ma è possibile mai che tutti gli immobili a Londra sono scadenti?”. Ciò che devi sapere è che non si tratta di una regola generale ma di uno standard inglese che risulta essere molto inferiore qualitativamente parlando, rispetto a quello italiano. Tra l’altro, visto la grandissima richiesta da parte di turisti e lavoratori stagionali, si è creata una vera e propria bolla speculativa nel settore immobiliare. Pertanto, qualora desiderassi una casa a Londra in zona 2 (ma anche in zona 1) per avere qualcosa che sia dignitosa, dovrai spendere un bel pò di soldi.

La zona 3 è la “via di mezzo”. E’ la zona dove alloggiare a Londra più consigliata, questo sia per l’ottimo rapporto qualità/prezzo dell’immobile, sia per la connessione al trasporto pubblico con la zona 1. Chiaramente non stiamo parlando di tutta la zona 3 ma di alcuni quartieri che sono strategicamente posizionati e che nel tempo si sono sviluppati rappresentando quasi una città nella città.

Dalla zona 4 alla zona 6 troviamo quartieri molto interessanti e vivi, ma non sempre ben collegati con il centro e gli alloggi devono essere ben scelti. Sicuramente se si decide di risparmiare e di alzare l’asticella dello standard qualitativo, vivere lontano dal centro di Londra, è una scelta giusta. Il punto però è proprio questo: Perché stai cercando la zona migliore dove alloggiare a Londra? Vieni per lavoro, studio o semplicemente in vacanza? Se vieni per viverci in pianta stabile, il discorso fila alla perfezione, ma se vieni per turismo e desideri passare gran parte del tuo tempo in zona 1, ti consigliamo vivamente di non valutare i quartieri situati dalla zona 4 in poi perché troppo lontani.

Nord, sud, ovest, est?

Zone? Quartieri? Strade? …si, Londra è enorme! Non sempre i quartieri più vicini al centro sono i migliori della city. Se sei a Londra per lavorare, tutto ti conviene fuorché la zona 1. Londra è già cara di suo, ma in base alla possibilità delle proprie tasche, riesce sempre a soddisfare tutti quanti, facendo ovviamente attenzione ai 5 quartieri da evitare.
Come avrai sicuramente già capito, le migliori zone di Londra dove alloggiare sono sempre nei quartieri in prossimità della zona 3. Lì si possono trovare camere molto carine a prezzo modico. Il collegamento della metropolitana dalla zona 3 al centro di Londra ha una distanza variabile di circa 15/20 minuti. Eccoti l’elenco di alcuni quartieri dove alloggiare a Londra e le rispettive caratteristiche. (Cliccando sul nome di ognuna, puoi trovare tutti i dettagli)

  • CAMDEN TOWN: Zona 2, il quartiere colorato e giovanile, ricco di mercati e negozietti.
  • CANARY WHARF: Zona 2, ricco di banche e negozi. Io lo definisco “il quartiere dei grattacieli”, un vero e proprio distretto finanziario.
  • FOREST GATE: Zona 3, con abitazioni stile vittoriano danno quella bella sensazione di “British Style”.
  • POPLARZona 2, vicinissima a Brick Lane e Canary Wharf (dove le parole d’ordine sono “Curry, arte e vintage”)
  • MILE END: Zona 2, con i suoi 32 ettari di parco, avrai la possibilità di staccare la spina vicino casa.
  • LEYTON: Zona 3, che dista appena 10 minuti dalla Liverpool Street Station (ovvero zona 1). Ecco perché tener conto della “divisione in zone” è relativo.
  • STRATFORD: Zona 3, un quartiere rinato dopo le scorse olimpiadi. Qui troverai il più grande centro commerciale d’Europa.
  • WALTHAMSTOWZona 3, stesso discorso di Leyton, dista dal centro della City circa 15 minuti ed è famosa per il suo mercato ortofrutticolo, considerato il più lungo d’ Europa, di circa 1 chilometro. Qui trovi la testimonianza di un ragazzo che ha vissuto proprio in questo quartiere.
  • LEYTONSTONEZona 3, nonostante sia un piccolo quartiere percorribile in 30 minuti, qui trovi proprio tutto a portata di mano.

Stai cercando una stanza a Londra?

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: trovare un alloggio già prima di partire dall’Italia è sicuramente la cosa più saggia che tu possa fare. Non immagini quanti soldi puoi sprecare se non pianifichi tutto prima della tua eventuale partenza.
Una cosa da non sottovalutare, tra l’altro, specialmente ora che la Brexit è avvenuta, è che la prova di domicilio sarà essenziale quando varcherai i confini in uno degli aeroporti di Londra. In mancanza di un alloggio certo, potresti correre il rischio di essere rimpatriato a tue spese sul primo volo diretto per l’Italia. Quindi, accetta il consiglio: valuta, pianifica e prenota.
Se non sai come muoverti, se sei indeciso su quale sia la zona migliore dove alloggiare a Londra, se hai bisogno di una spalla forte sulla quale contante, non esitare a contattarci. Saremo più che felici di assisterti, non solo per la ricerca di un alloggio, ma anche di una scuola e, se il tuo caso lo richiede, ti formeremo affinché tu possa conseguire velocemente un lavoro. Insomma, noi di Living London Way ci, siamo. Ora tocca a te. Sei pronto a metterti in gioco?

Consulta tutte le offerte presenti sul sito e vedrai che prenotare un alloggio a Londra già prima del tuo arrivo, renderà le cose molto più semplici. Avere un “pensiero in meno” quando ti trasferisci in una nuova città (estera per giunta), non è una cosa da poco.

Vuoi vivere a Londra? Mandaci un messaggio!

Un’operatrice ti contatterà entro massimo 24 ore

Torna su