Vacanza rovinata? Hai optato per un volo low cost ma è andato tutto storto? Non ti disperare! Puoi chiedere un rimborso per ritardo aereo! Quello che molte persone non sanno è che è possibile avviare una procedura di risarcimento danni contro la compagnia “colpevole”. In questo articolo cerchiamo di capire cosa fare in queste spiacevoli situazioni e come avere quantomeno un ritorno economico a fronte di questo disagio. 

Rimborso per ritardo aereo: ecco cosa fare e come chiedere un risarcimento danni.

In Italia che gli aerei partano in ritardo è ormai una consuetudine. Quando si parte per una vacanza o per lavoro si spera sempre di non essere così sfortunati da beccare il volo in ritardo. Un dato molto allarmante però è che 5 voli su 100 hanno un ritardo superiore alle 3 ore. Finché si tratta di aspettare quei 10-20 minuti si può avere pazienza, ma 3 ore sono veramente troppe e possono compromettere e creare disagio a tutti i nostri piani. Fare scalo per prendere in orario un altro volo o arrivare ad un meeting a cui non si può proprio mancare in tempo diventa quindi quasi una questione di vita o di morte. E’ del tutto lecito, se non addirittura necessario in situazioni simili richiedere un rimborso per ritardo aereo ed eventualmente un risarcimento danni.

Perché non si chiede un rimborso per ritardo aereo?

La maggior parte delle persone non si “avventura” nel risarcimento danni dopo una vacanza rovinata per dei motivi un pò superficiali: c’è chi non ha voglia di avviare la procedura, c’è chi non sa proprio da che parte cominciare per una mancanza di informazioni, c’è invece chi ritiene che scontrarsi con una compagnia aerea sia una battaglia persa in partenza o chi pensa addirittura che i biglietti dei voli low cost non possano essere rimborsati. Insomma, ci sono una serie di credenze comuni sul rimborso per ritardo aereo che sono completamente sbagliate e che vanno sradicate.

Ecco la procedura da seguire nel caso di rimborso per ritardo aereo… E di una vacanza rovinata!

Per farti vedere che quello che abbiamo scritto fin qui non è campato in aria ecco cosa stabilisce il Regolamento UE 261/2004:
a) 250,00 € per tutte le tratte aeree inferiori o pari a 1.500 km;
b) 400,00 € per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1.500 km e per tutte le altre tratte aeree comprese tra 1.500 e 3.500 km;
c) 600,00 € per le tratte aeree che non rientrano nelle lettere a) o b)
Tieni presente che se a causa di un ritardo dovessi perdere “la coincidenza” hai diritto a:
  • un biglietto per volo alternativo;
  • il rimborso del biglietto aereo;
  • il rimborso del biglietto aereo e un biglietto alternativo fino alla destinazione iniziale (se si decide di rinunciare al viaggio);
  • telefonate a spese della compagnia aerea;
  • pasti e bevande;
  • sistemazione in albergo e relativo trasporto a spese della compagnia (se a causa della mancata coincidenza si deve pernottare).
Se il ritardo di un volo ti fa perdere l’intera vacanza costruita con un pacchetto all inclusive puoi addirittura richiedere un risarcimento danni per vacanza rovinata e cercare di ottenere l’intero importo già pagato. Se per esempio perdi la crociera o comunque perdi almeno 24 ore della tua vacanza hai diritto a richiedere un rimborso anche in questi casi.

Quali sono gli unici casi da escludere dal risarcimento danni?

Se il ritardo viene causato da circostanze straordinarie che non potevano essere evitate (ad esempio, per condizioni meteorologiche avverse, problemi imprevisti relativi alla sicurezza del volo o scioperi che compromettono il servizio di un vettore) allora non sarà possibile o comunque sarà difficile chiedere un rimborso per ritardo aereo.
Ovviamente è sempre tutto relativo e quello che può sembrare un qualcosa di impossibile in realtà, con l’ausilio di un professionista, può diventare realizzabile. Perché quindi precludersi la possibilità di far valere un proprio diritto?
È proprio questo il punto. Ricordati che se l’aereo fa ritardo o viene cancellato, è un tuo diritto chiedere un rimborso e anche un risarcimento.

Vacanza rovinata? Ecco cosa fare in termini pratici per chiedere un rimborso per ritardo aereo.

Se vuoi avviare una richiesta di risarcimento danni o di rimborso per un ritardo aereo, puoi compilare un modulo europeo da spedire alla compagnia aerea che ti ha arrecato il danno. Ti faccio presente già da subito che i tempi di attesa sono decisamente lunghi e che potrai solo richiedere un rimborso del biglietto aereo ma mai un risarcimento (che sono due cose molto distinte).
L’ideale è  di avvalersi di un servizio di consulenza legale TOTALMENTE GRATUITA offera da Living London Way. In questo modo avrai la possibilità di richiedere sia il rimborso che il risarcimento per il danno ricevuto.
Ricorda che “il danno” considera anche una qualsiasi complicazione che ha reso il tuo viaggio più stressante.
Chiaramente il discorso è lungo e piuttosto complesso ed è proprio per questo che, qualora ti trovassi in una situazione del genere, ti consigliamo di contattare il Web Department di Living London Way al seguente indirizzo info@livinglondonway.com o di compilare il modulo di contatto che troverai alla fine di questo articolo.
Spesso e volentieri le persone credono di poter fare da sole certe cose complicandosi inutilmente la vita ed ottenendo ben poco. Proprio per questo motivo è nato un servizio totalmente gratuito di consulenza legale. Come sempre Living London Way è dalla parte di chi ha bisogno.

Se vuoi anche tu ricevere un rimborso ed un risarcimento dovuto al ritardo o alla cancellazione di un volo aereo, compila il modulo di contatto qui sotto ed in meno di 24 ore riceverai una risposta dettagliata.

Come ti chiami? (richiesto)

Qual'é la tua email? (richiesto)

Con quale compagnia viaggiavi? (richiesto)

Inserisci qui il tuo numero di telefono

Quante ore di ritardo ha fatto il volo?

Il volo è stato definitivamente cancellato?

In che data era previsto il tuo viaggio? (richiesto)

Raccontaci meglio cosa è successo

Il Legal-Department di Living London Way opera 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Riceverai una risposta nel più breve tempo possibile, quindi non temere. Stiamo lavorando per te.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: