Quando si tratta di ristoranti solo vegani, Londra è stata letteralmente ricoperta da erbivori. Ma dove andare quando siete in gruppo e soltanto uno di voi è vegano? Vi recate tutti al caffè vegano o in qualche luogo tradizionale, ma noioso, dove il vostro compagno vegano sarà costretto a ordinare il contorno vegetariano come portata principale? La risposta, ovviamente, è nessuno dei due. Per la nostra prima lista, abbiamo elencato una serie di ristoranti tradizionali, che includono cucine giapponesi, tailandesi e peruviane, che soddisfano i gusti di tutti. Perché non c’ è cosa migliore che mangiare fuori e farlo con i vostri amici.

Cerchi un ristorante vegano? Londra offre una vasta scelta per coloro che hanno deciso di rinunciare a carne pesce e derivati del latte.

Andina

vegani

Fratelli degli specialisti del pesce Ceviche a Soho, Andina, nel cuore di Shoreditch, è il luogo ideale dove poter provare di tutto. Stiamo parlando di piatti preparati con antichi cibi peruviani, dalla quinoa alle arachidi Inca. Il proprietario, Martin Morales, orgogliosamente precisa che lo staff di Andina (ed anche di Ceviche) è altamente qualificato nella preparazione di piatti vegani, aggiungendo che le specialità del posto sono molto più variegate ed eccitanti di ogni altro ristorante tradizionale. Da Andina potrete provare cibi come asparagi, avocado, melanzane arrostite e pancake di quinoa tacu tacu o arachidi Inca e insalata di fagioli verdi carica di omega tre. Cibo fresco assolutamente eccellente.

ceviche soho

Ceviche SohoSicuramente non ci si aspetterebbe che un ristorante alla moda conosciuto per il pesce agli agrumi sia una grande scelta per i vegani. In realtà la cucina peruviana si presta naturalmente ad opzioni vegane, grazie alla grossa varietà di ingredienti e sapori, come spiega Martin Morales, proprietario dei due ristoranti Ceviche (Soho ed Old Street). “Veniamo incontro attivamente ai vegani, non sono un nostro secondo pensiero”. Entrambi i ristoranti, infatti, vi metteranno a disposizione un menu vegano dedicato: la piccola ma sexy sede di Soho vi offrirà una piccola ma sexy selezione come ad esempio ‘garden veg ceviche’ o insalata di carciofi.

Copita de mercado

Copita del Mercado

“Cambiamo menù ogni giorno” – dice Ignacio Pinillo, lo chef esecutivo sia dell’ amatissimo ristorante di Soho Copita che del suo nuovo e più grande fratello Copita de Mercado.  Abbiamo sempre almeno tre piatti vegani ad ogni ristorante e, a volte, anche di più a Copita de Mercado dato che la sua scelta è generalmente più vasta. Le tapas potrebbero risultare piccole, ma i sapori sono davvero intensi e spesso realmente inaspettati. Per i  vegani ciò si traduce in una combinazione di verdure e nocciole, tutto di stagione. Potrete assaggiare piatti come patate dolci con arachidi e salsa brava oppure finocchio caramellato con arancia, olive nere e semi di zucca. Delizioso.

Dinings

Dinings

Si dice che nella botte piccola ci sia il vino buono e mai affermazione fu più vera se parliamo di questo piccolo ristorante di Sushi di Marylebone. Per quanto riguarda una cena vegana, siete in mani eccellenti. La cucina giapponese si presta naturalmente ad una vasta scelta di piatti vegani, come spiega Nick Taylor-Guy, uno dei soci di Dinings, aggiungendo che in questo ristorante è possibile preparare un’ ampia selezione di piatti vegani in breve tempo o riadattare altri piatti per renderli vegani, come ad esempio sostituire la maionese jalapeno con quella vinaigrette. Dalle crocchette ai funghi shitake all’ insalata alle erbe di mare, fino agli involtini fumatoki al tofu con tartufo fresco, da Dining la scelta vegana sarà davvero variegata ed originale.

Rabbit

Rabbit

Un ristorante vegano chiamato coniglio? E’ davvero troppo!  Ma la cucina in questo ristorante alla moda di King’s Road non è uno scherzo. Questo locale ha lo stesso proprietario del celebre Shed di Notting HIll. Dovrai semplicemente chiedere di vegano e lo staff vi stenderà un tappeto verde. Tra le recenti opzioni aggiunte al menu vi sono scarole rosse con carote nere e noci candite, bruschette con pomodori verdi e acetosella, porzioni di hummus di barbabietole o cavoli croccanti in tempura con salsa agrodolce, ragu di funghi selvatici con sedano e per finire sorbetto al cioccolato bianco e nocciola.

Gauthier soho

Gauthier Soho

“I vegani sono sempre i benvenuti!”- così esordisce Gerard Virolle, lo chef esecutivo di questo ristorante di classe del centro. Non sorprende, dato che il suo proprietario Alexis Gauthier, è stato il fondatore di Roussillon, celebre ristorante stellato a Pimlico  (oggi tristemente chiuso), il cui menu era basato principalmente sui legumi. Dall’ attuale menù vegano di Gauthier di Soho potrete assaporare la crema di zucca con tempura croccante di salvia oppure un ‘pot au feu‘ di carote con rucola selvatica e foglie di tarassaco e per concludere pere cotte con sorbetto di stagione. “La scorsa settimana abbiamo avuto quattro vegetariani, un pescetariano ed latto-vegetariano. Veniamo incontro a tutte le esigenze”

Grain store

Grain StoreSebbene Grain Store sia prevalentemente non un ristorante vegetariano, l’ assenza di un menù filovegano in questo luogo di King’s Cross, sarebbe come avere il piano superiore di un autobus notturno senza alcun ubriaco. Conosciuto per il rispetto con cui trattano cereali e verdure, il suo menù è ricco di piatti facilmente convertibili in vegani. Da insalate di frutta e verdura deidratata, a ravioli alla zucca con mostarda di albicocche; da riso con verdure, al sushi con erbe di mare, Grain Store tenta davvero alla grande chi scegli vegano.

lyle’s

Lyle's

Potreste pensare che un ristorante ‘senza scelta’ significherebbe nessuna scelta, vero? Sbagliato. In questo ristorante molto trendy di Shoreditch sono stati creati ogni giorno menù ‘senza-scelta’ pescetariani, vegani e vegetariani .Recentemente sono stati aggiunti al menù zucca, cavolo e castagne con salsa vinaigrette alla zucca; barbabietole Kentish arrostite a legna con sambuco sottaceto, brodo di cipolla con cerfoglio, crescione e funghi al foraggio, oltre a fichi al sorbetto di fico e granita di verbena per finire. “E’ molto importante per noi prenderci cura di ognuno, in quanto è l’ unica cosa che conta nel mondo dell’ ospitalità” – come dice il general manager di Lyle’s Freddie Jannsen. Bravi ragazzi, bravi.

In questo articolo abbiamo elencato soltanto otto ristoranti in cui abbiamo avuto il piacere di cenare, ma che vi troviate in centro, a nord, sud, a est o a ovest, a Londra potrete contare sempre su un numero davvero elevato di ristoranti i cui menù abbracciano i gusti di tutti. Buon appetito dunque.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: