Ormai te lo dicono tutti: in Italia non c’è più lavoro, non siamo ancora usciti dalla crisi e i giovani italiani non andranno più in pensione. A prescindere dalle considerazioni possibili: luogo comune, scuse o verità, ti è venuta l’idea di trovare lavoro a Londra online e valutare delle possibilità. Non preoccuparti, non sei il solo, ma devi fare molta attenzione perché in rete è pieno di truffe e di siti non molto autorevoli. Vediamo quindi insieme come trovare lavoro a Londra online in modo facile, facendo attenzione a non finire vittima di qualche truffatore e quali sono i consigli utili più attendibili e da seguire.

Trovare lavoro a Londra online in modo facile: distinguere consigli utili dalle truffe

Un utente medio comincia il suo percorso di ricerca online da Google digitando alcune keyword in linea con il suo intento: si comincia con un “offerte di lavoro Londra” e si arriva poi a “come” e “dove trovare lavoro a Londra“. Già dopo il primo click si viene catapultati in mare aperto: compaiono subito 10 siti e non si sa bene quale sia il più affidabile. A colpo d’occhio però, se si ha un minimo di dimestichezza col pc e se si ha già cercato lavoro in passato, anche in Italia, appaiono due siti più noti e riconoscibili: Indeed e Kijii.
trovare lavoro a londra online
Di che si tratta? Sostanzialmente di due portali di annunci. Logicamente si pensa: “cavolo, forse se su portali come indeed, sulla sezione dove, digitassi Londra, probabilmente mi apparirebbero tutti i lavori in terra inglese“. Effettivamente è così, il risultato è proprio quello, solo che gli annunci presenti sono stati inseriti da chi conosce già quel portale che è chiaramente più utilizzato da italiani. Perché questa specifica? Qui scatta il primo dei consigli utili: fai molto attenzione se stati cercando di trovare lavoro a Londra online su portali italiani, perché potrebbero esserci delle truffe.
Un esempio? In qualunque momento storico si cerca un lavoro su questi siti di annunci, appare puntualmente il datore di lavoro che cerca “giovani intraprendenti, pronti all’avventura e fare un sacco di soldi all’estero, NO PERDITEMPO“. Attenzione in questi casi, perché non è così facile trovare un lavoro a Londra online, serio e sicuro! Questo non vale solo per Londra, ma anche li in Italia, infatti quando si ricercano figure del genere si finisce sempre o per essere truffati o sottopagati al call center o a fare il promoter per una ONLUS che paga 0,50 centesimi l’ora!
Altri siti o portali di annunci, su cui trovare lavoro a Londra online, sono Monster e Gumtree. Anche se considerabili più professionali ed un gradino più in alto, qualitativamente parlando, rispetto ai precedenti, bisogna comunque fare attenzione ed andarci con i piedi di piombo. Le truffe si possono annidare anche qui!

Qual è il modo migliore per trovare lavoro a Londra online?

Se sei a digiuno del “mondo oltre la Manica” e vuoi trovare lavoro a Londra online, tra i consigli utili, il primo e più banale, ma fondamentale è quello di documentarti per conto tuo. Non credere a tutto quello che ti dicono e non credere a tutto quello che leggi, ma inizia a navigare in rete, a cercare siti internet proprio come Living London Way, che spieghino nel dettaglio tutta la documentazione necessaria e le vie più rapide e legali per trovare lavoro.
Non fermarti qui però!
Un altro “ambiente” a cui fare particolare attenzione è quello dei social. Zuckerberg proprio quest’anno ha ridefinito la “mission” di Facebook, non più un social per connettere persone, ma per creare comunità, per aggregare gruppi di persone.
A tal proposito va infatti sottolineato come negli ultimi 6 mesi siano decisamente aumentati i gruppi.
Ecco, se l’obiettivo di Zuckerberg è il più “pudico” possibile, nella realtà dei fatti non è così.
In ogni gruppo ci sono utenti di ogni tipo, dal fanatico narcisista che deve a tutti i costi intervenire e propugnarti una sua idea come un dogma, al venditore ambulante aggressivo, che ti aggiunge e ti inizia a bombardare di richieste per un dato servizio. Per carità, non tutto il mare è pieno di squali, qualche anima pia si troverà, ma è molto raro.
A chi l’esperienza l’ha già vissuta in prima persona. Punta su quelli che ti sembrano più svegli e su quelli che si sono trasferiti di recente: dopo la Brexit sono cambiate alcune cose! Fai però anche qui una netta scrematura! Di italiani che vivono e lavorano a Londra da diversi anni ce ne sono tanti, ma non tutti sono abbastanza “smart”. Esiste anche quel prototipo di italiano piuttosto saccente che ragiona così “sono 4 anni che sto qua, ormai le cose le so”, ma in realtà magari non è affatto così. Vive lì, ma chiuso nella sua routine e magari ancora non parla nemmeno bene inglese!
Se dopo tutto questo iter esplorativo e di indagine, non pensi di aver raccolto tutte le informazioni necessarie e non ti senti ancora sicuro per trovare lavoro a Londra online, temi di essere coinvolto in delle truffe, allora puoi utilizzare dei servizi come i nostri dove dei consulenti esperti penseranno a tutto per te.
Grazie a tre pacchetti (bronze, silver e gold) pensati per ogni “tasca” si potrà ottenere la possibilità di trovare lavoro a Londra online senza problemi. Si potrà così arrivare nella terra della Regina in totale sicurezza e tranquillità. E’ chiaro che se si sceglie il pacchetto gold si avrà un servizio più completo con la possibilità di trovare anche facilmente un alloggio. Tuttavia, anche con quello base, il bronze, si potrà raggiungere l’obiettivo principale: trovare un impiego.

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: