È incredibile quanto irriverente e allo stesso modo geniale, un gruppo di architetti abbia sfidato l’iter burocratico e spesso macchinoso della burocrazia legata alle concessioni edilizie. Questo gruppo di professionisti ha trovato una soluzione non solo che abbatte i costi di costruzione ma allo stesso tempo é conforme alla regolamentazione vigente al momento.

Una delle tante provocazioni inglesi contro le troppe norme in merito all’edilizia urbana.

È risaputo che per comprare una casa a Londra ci sia bisogno di una bella somma di denaro o comunque di garanzie che non tutti purtroppo hanno. Il valore degli immobili, pur essendosi ridimensionato negli ultimi anni, resta ancora elevato e le concessioni edilizie vengono rilasciate con molta difficoltà.

Lo studio Pup Architects ha però trovato una soluzione, aggirando il problema delle concessioni edilizie.

Secondo la normativa vigente, tutti i macchinari costruiti sugli edifici non hanno bisogno di alcuna concessione e possono essere installati tranquillamente.

Sulla base di questa norma, il gruppo di architetti ha ben pensato di costruire sopra molti edifici di Londra, dei condotti per il reflusso dell’aria arredandoli e trasformandoli in stanze da letto.

La sua struttura esterna é volutamente rivestita in acciaio, proprio come i condotti di areazione che si

 

vedono sui tetti degli edifici industriali. Al suo interno si accede dal piano inferiore, tramite una scala appositamente installata ed il tutto é concepito per la massima vivibilità.

Inoltre queste nuove tipologie di stanze prevedono l’istallazione di una finestra panoramica per una maggiore illuminazione, degna di un vero attico.

 

 

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: