Aprire un conto bancario in Inghilterra passo per passo. Ma qual è la migliore banca a Londra?

Se hai programmato di trasferirti a Londra o sei già partito, sei arrivato da poco e sei stato così bravo e così fortunato da trovare una bella casa e un buon lavoro, allora quello che devi fare adesso è occuparti delle tue finanze. Infatti non so se ci hai già pensato, ma dove ti invierà lo stipendio la società per cui lavori? Magari conoscere quale sia la migliore banca a Londra potrebbe tornarti utile, non credi? Aprire un conto bancario in Inghilterra, specialmente in questo ultimo periodo non sembra essere una cosa piuttosto semplice, quindi ti consiglio di leggere attentamente questo articolo.

INDICE

conto corrente online

Hai pensato di aprire un conto bancario in Inghilterra?

A rigor di logica, possedere un conto in uno stato in cui si lavora, dà molti più vantaggi, ma soprattutto ti permette di abbattere tutta una serie di costi che tendono a gonfiarsi se usi ad esempio una banca in italia, anche se lavori a Londra. Commissioni extra e più che raddoppiate le devi calcolare! Cerchiamo quindi di vedere come aprire un conto bancario in Inghilterra, anche grazie ad internet, con un conto corrente online. Per forza di cose, bisognerà anche valutare qual è la migliore banca a Londra, facendo le opportune valutazioni del caso ed infine anche capire come chiudere un conto Bancario a Londra, se magari ne hai già aperto uno con la filiale sbagliata e vuoi rimediare.

Quali sono i documenti necessari per aprire un conto bancario in Inghilterra?

Partiamo dalla base: “conto bancario in inglese” si dice “bank account“, mentre “conto corrente inglese” si dice “UK current account“.
Prima di effettuare tutte le valutazioni necessarie per capire quale sia la migliore banca per aprire un conto corrente, devi sapere esattamente quale documentazione ti sarà necessaria, soprattutto e deciderai di recarti in filiale o se comunque stai cercando di aprire un conto corrente online, per scansionare e caricare il tutto.
Ecco i documenti per aprire un conto bancario in Inghilterra e che in genere chiedono tutte le banche a Londra:

  • Proprio come in Italia è necessario un documento d’identità. Visto che in Inghilterra non esiste tale tipologia di covumento, dovrai usare necessariamente il passaporto.
  • Così come in Italia, sarà necessario portare un documento che dimostri che la vostra attuale residenza sia sita in “Via tal dei tali”. Questa procedura è un po’ come quando da noi ci viene richiesta una bolletta per dimostrare che effettivamente viviamo in quella determinata via e in quella città.
    In questo caso si potrà utilizzare tranquillamente anche il contratto dell’alloggio se si vive in una casa condivisa dove le bollette sono incluse nel prezzo di locazione.
    Se invece state in un ostello, sarà necessario chiedere a chi vi ospita, la cosiddetta “proof of address”. Quello che però dovete tenere sempre ben presente, è che non sarà assolutamente possibile, in alcun caso, aprire un conto corrente in Inghilterra senza residenza e, pertanto, non sarà possibile aprire un conto corrente in Inghilterra dall’Italia.
    Se invece già lavorate, potete addirittura riutilizzare i documenti rilasciati dal governo per ottenere il “National Insurance Number”.

Migliore banca a Londra dove avere un conto corrente online

A Londra ci sono banche di ogni genere, dai grandi marchi internazionali a realtà più piccole e locali, proprio come da noi in Italia. In genere tutte offrono dei servizi abbastanza simili. Per un conto corrente online c’è un pacchetto standard che viene fornito e che generalmente consente di effettuare le transazioni di base per pagare bollette, tasse di ogni genere, e prodotti di consulo. Vi sarà fornita una “debit card” che è la classica carta bancomat utilizzabile anche per prelevare e il servizio di internet e telephone banking.

Tra i grandi nomi di banche che ti consentiranno di aprire un conto a Londra troviamo:

Più in generale va specificato come una volta aperto il conto presso una banca, non ci sarà alcun costo nel momento in cui si effettuerà un prelievo. Le commissioni sono praticamente azzerate.

Si può aprire un conto corrente online comodamente da casa. Puoi scegliere una banca, collegarti al suo sito web, compilare il form e caricare i tuoi documenti, che come detto sono in genere:

  • Patente;
  • Passaporto;
  • Proof of address.

In genere prima di ottenere una conferma definitiva di apertura del conto, le banche inglesi effettuano una visura sulla storia creditizia del nuovo cliente: L’obiettivo è quello di capire se hanno a che fare con una persona che ha avuto problemi di indebitamento in passato.
In tal caso, se si viene etichettati come una sorta di “cattivi pagatori” per insoluti o debiti vari, si verrà reindirizzati a degli specifici istituti.
Molti, arrivati a questo punto, si chederanno quanto tempo ci vuole per aprire un conto corrente in Inghilterra: se tutta la procedura fila liscia, si può aprire un conto corrente online nel giro di 5-10 giorni lavorativi. Successivamente dovrai attendere che ti verrà comunicato il tuo PIN (ed in genere viene spedito all’indirizzo che hai fornito) insieme alla tua debit card.

Devo aprire un conto bancario in Inghilterra anche se sto solo 6 mesi?

Se hai intenzione di fare un “test” e magari vuoi restare in terra inglese per un periodo di tempo determinato, puoi utilizzare un conto speciale detto “Wide Services Division” della banca Lloyds, più semplice da aprire e dedicato per questa specifica esigenza. Anche il conto Barclays dedicato a chi risiederà a Londra per pochi mesi può essere molto vantagioso, ma ricorda: Qualora volessi aprire un conto corrente online Barclays dovrai sostenere alcuni costi.

La migliore banca a Londra, qual è?

Se stai cercando la migliore banca a Londra per aprire un conto corrente in UK, sappi che non ce n’è una per eccellenza. Bisogna valutare quali sono le tue esigenze e i vantaggi che puoi trarre dall’aprire un conto con una rispetto che con un’altra.
Molto spesso infatti le banche di Londra fanno delle offerte estremamente convenienti se apri un conto con loro e depositi già da subito una certa cifra. C’è chi dà buoni amazon, chi tablet o pc. Più in generale, però, puoi anche effettuare delle valutazioni meramente finanziarie, del tipo: la migliore banca a Londra è quella che mi procura il rendimento o l’interesse maggiore, oppure quella che ogni mese mi dà 5£ di credito.

Un altro metro di valutazione per giudicare qual è la migliore banca di Londra, è il servizio di internet banking collegato al proprio conto bancario inglese: chi permette di effettuare il maggior numero di operazioni, al minor costo e in maniera facile ed intuitiva?
Insomma il succo qual è? Che non esiste la migliore banca a Londra, ma esistono una serie di considerazioni che ti portano a preferire l’una all’altra.

Chiudere un conto bancario a Londra

L’idea di fondo, è che bisognerebbe chiudere un conto bancario a Londra se si è presa la decisione di non tornarci più. Perché, se pensi che a breve sarai di nuovo in Inghilterra a lavorare, non ha molto senso! Chiudere un conto bancario a Londra non è per nulla diverso dall’Italia. Basta recarsi in una filiale della propria banca, o sfruttare i canali telematici per avviare la procedura di chiusura e fornire le coordinate della nuova banca, anche italiana ovviamente, presso cui si vuole inviare il denaro che è rimasto sul conto attuale.

Un aggiornamento dal nostro gruppo di Facebook

Recentemente ho proposto un sondaggio su Facebook in cui chiedevo agli utenti di con quale banca avevano aperto, appena arrivati a Londra, un conto corrente. Il risultato mi ha un po’ sorpreso in quanto, personalmente, non ho mai avuto alcuna difficoltà ad aprire un conto corrente a Londra con la Barclays, ma evidentemente c’é qualche istituto di credito che rende la vita ancora più facile.

La maggior parte degli utenti sostiene che la Lloyds apra più facilmente un conto corrente a chi é appena arrivato a Londra. Segue l’HSBC la Natwest ed infine la Barclays. Incredibile, vero?

Inoltre un utente del nostro gruppo Facebook ci ha segnalato anche la sede della Natwest dove non ha trovato alcun problema nell’apertura del conto corrente. Prova quindi ad andare direttamente alla filiale di  North Finchley e fammi sapere.

Interessante é stato anche il suggerimento, qualora si riscontrassero problemi nell’apertura di un conto corrente a Londra, di aprire un conto con la banca Monzo.
Puoi trovare tutte le info necessarie qui.

Vuoi vivere a Londra? Mandaci un messaggio!

Un’operatrice ti contatterà entro massimo 24 ore

Torna su