Dove vedere i migliori murales di Londra

Slogan politici, messaggi sociali, ribellione e tributi: tutto questo e ancora di più negli stupefacenti murales di Londra.

C’è chi li considera una forma d’arte e chi pensa, invece, che imbrattino la città. Di cosa stiamo parlando? Dei murales, che a Londra sono una vera e propria caratteristica del paesaggio urbano. Non a caso i più grandi artisti della cosiddetta “street art” scelgono la capitale britannica come allestimento a cielo aperto per urlare la propria rabbia, inviare messaggi politici e sociali o anche solo per lasciare la propria “tag”, la firma, che sui muri della città si concretizza in disegni complessi e coloratissimi.

Non devi pensare a dei semplici scarabocchi sul muro: i murales di Londra sono l’espressione, spesso provocatoria, di veri e propri artisti, che attraverso graffiti, stencil e poster creano una sorta di museo a cielo aperto, da visitare esattamente come faresti con una galleria d’arte.

Bansky, King Robbo, Invader e Blek le Rat sono solo alcuni fra nomi dei più famosi realizzatori di murales e non sempre la vera identità dell’artista è conosciuta. Bansky, per esempio, dopo tanti anni di attività, si cela ancora dietro il suo nick name e non si sa chi realmente sia, anche se le chiacchiere più insistenti lo identifichino come Robert Del Naja, musicista dei Massive Attack.

Una cosa è certa: se stai visitando Londra, devi assolutamente organizzare un tour attraverso i quartieri che ospitano i murales più sorprendenti.

 

INDICE

Dove vedere i migliori murales di Londra

Quartieri con i migliori murales di Londra

Se sei alla ricerca del murales conosciuto come “Girl with Ballon” di Bansky, preparati a una delusione: non esiste più. In questo caso, l’opera d’arte è stata letteralmente staccata dal muro e messa all’asta, ma molto più spesso i murales semplicemente scompaiono dai muri della città. Condizioni atmosferiche, smog, deperimento delle facciate, vandalismo e demolizioni rendono temporanea quest’espressione artistica, che in genere non sopravvive più di 10 anni.

Per questa ragione è estremamente difficile stilare una lista precisa dei luoghi in cui poter ammirare il murales del tuo writer preferito, perché queste opere d’arte appaiono e scompaiono con molta facilità. Quello che invece è possibile fare, è darti un elenco dei quartieri più rappresentativi della street art, dove semplicemente passeggiando per strada, potrai ammirare un gran numero di murales, dai quali trasudano i valori e le visioni degli artisti che li hanno creati.

Brixton

La storia dei murales di questo colorato e vivace quartiere londinese va di pari passo con la sua storia. Qui la street art racconta di tensioni razziali, sfociate negli imponenti disordini del 1981, e di difficoltà economiche. A causa dell’intensa riqualificazione dell’area, negli ultimi anni molti murales sono andati perduti, ma nonostante ciò è ancora possibile godere dei colori e della tensione stilistica dei writer, che qui decisero di lasciare la loro traccia.

Bethnal Green

Tra Cambridge Heat Road e Hackney Road si concentrano tutti i murales di questo quartiere, che oggi è una delle aree più vivaci di Londra. Inoltre, fra Pollard Row e Pollard Street, potrai ammirare uno degli ultimi graffiti in circolazione di Bansky. Non puoi sbagliare: è quel fiore giallo che campeggia proprio sull’angolo del palazzo.

Shoreditch

In questo quartiere, oltre a un gran numero di locali alternativi, potrai godere della vista dei più bei murales di Londra. Stik, Sweet Toof e Ben Eine, fra i più importanti writer della scena londinese, hanno scelto i palazzi di questa zona della capitale inglese per lasciare le loro tag.

Camden Town

Questo quartiere è la patria di Bambi, una street artist conosciuta come l’alter ego femminile di Bansky. Notevole il suo murale dedicato ad Amy Winehouse, che proprio a Camden Town aveva scelto di vivere.

Brick Lane

Ti sembrerà strano, ma molti dei murales di questo quartiere di Londra sono legali e finanziati dalla Global Street Art. Seven Stars Yard e Hanbury Street sono i luoghi in cui si concentra il maggio numero di graffiti di questo quartiere.

Prima di terminare il tuo personalissimo tour attraverso i murales più belli di Londra, fai un salto a Mayfair, e più precisamente a Bruton Lane. Qui troverai uno degli ultimi murales di Bansky, Shop Till You Drop: un vero grido di accusa contro il consumismo, in una delle città più consumiste del mondo.

Vuoi vivere a Londra? Mandaci un messaggio!

Un’operatrice ti contatterà entro massimo 24 ore

Torna su