Londra può essere sicuramente una delle città più belle del mondo in cui vivere e in cui rilanciare la tua vita, ma è anche una delle città più care non solo d’Europa ma del mondo. È possibile infatti che quando arrivi nella City tu non abbia le adeguate risorse finanziarie per sostenere uno stile di vita di un certo livello, ecco perché è importante sapere come risparmiare a Londra.

Alcuni degli aspetti da considerare hanno ovviamente a che fare col cibo e altri proprio con lo stile di vita che condurrai. In questo articolo cercheremo di capire dove mangiare spendendo poco a Londra, dove vestirsi spendendo poco ed inoltre cercherò di darti tanti piccoli hacks & tips per riuscire a sopravvivere nella tua nuova realtà Oltremanica.

 

Come risparmiare a Londra, partiamo dall’essenziale, cibo e trasporti.

Una volta che sarai arrivato a Londra ed avrai preso possesso della tua stanza in una casa condivisa, dovrai sicuramente considerare l’esigenza di doverti spostare e, a meno che tu non voglia farlo in taxi o noleggiando una macchina,  che tra l’altro è una scelta poco intelligente ma soprattutto poco economica, dovrai farlo o con i mezzi pubblici o con un bicicletta. Parliamone nel dettaglio:
  • Oyster Card – Nel caso in cui tu scegliessi di muoverti con il trasposto pubblico a Londra, ti consiglio di utilizzare questa carta prepagata. Di che si tratta? Semplicemente di una carta ricaricabile sulla quale è possibile caricare l’abbonamento per l’utilizzo di bus e treni. La Oyster Card è venduta in quasi tutte le stazioni di Londra e potrai ottenerla sia rivolgendoti alle biglietterie sia utilizzando le macchinette automatiche con la possibilità di selezionare anche in lingua italiana.
    Chiaramente avrai la possibilità di scegliere diversi piani di abbonamento che danno un maggiore sconto se scegli un abbonamento mensile piuttosto che quello settimanale. Quindi se la tua intenzione è quella di rimanere a Londra per almeno un mese, ti consiglio di fare sin dal primo giorno l’abbonamento mensile in modo da risparmiare fin da subito. In effetti se ci pensi non ha molto senso spendere di più e stare lì a ricaricare ogni settimana per nulla, ti pare?
  • Bicicletta – Se le distanze non ti spaventano e sei un amante sia del risparmio che della forma fisica allora comprare una bicicletta a Londra sarà sicuramente la scelta giusta per chi vuole spostarsi senza spendere un centesimo. Puoi comprare una bicicletta andando la domenica mattina a Brick Lane. Ne troverai davvero di tutte le tipologia, sia di nuove che di usate e davvero di qualsiasi tipo. Ti consiglio di non fare però il mio stesso errore.

 

Un giorno, preso dall’economista che è in me, mi decisi di non voler più spendere un centesimo per il trasporto pubblico e quindi chiesi ad un mio coinquilino se mi prestava la sua Mountain BikeSono passati diversi anni da quel giorno ma lo ricordo come se fosse ieri. Era il mio giorno off (il giorno di riposo dal lavoro), controllai google maps e mi accertai che la distanza tra casa mia ed il negozio dove lavoravo non fosse insostenibile – dopotutto avevo sempre visto tantissimi ragazzi fare quel tragitto sia di giorno che di notte, sotto la pioggia e sotto il sole per anni ed anni e quindi mi son detto “io non sarò da meno”. Niente era più lontano dal vero. All’andata, non curandomi del freddo e preso dall’euforia del momento arrivai senta troppi intoppi a destinazione ma il ritorno, posso giurarlo è stato davvero un incubo. Prima di tutto la pioggia. Non parlo della pioggia italiana ma di quella inglese che ti arriva da sopra e da sotto, ti travolge e ti avvilisce, specialmente se sei stanco e disperato su una bicicletta mezza sgangherata. Poi la velocità. Non capivo il perché tutti mi sorpassassero, eppure io pedalavo come un pazzo che nemmeno un insegnante di spinning riusciva a tenermi testa, ma ovunque io mi girassi c’era qualcuno che con una semplice pedalata mi sorpassava in un lampo. “Sarà una questione di allenamento” pensai, ma quando poi vidi una ragazza che poteva davvero pesare la metà dei miei chili e che non aveva nemmeno un muscoletto, superarmi con una tale nonchalance capii che qualcosa non andava e forse non tutte le colpe erano imputabili al mio poco allenamento fisico. Era sicuramente la bicicletta. Inoltre non conoscendo tutte le strade a memoria avevo utilizzato il cellulare per orientarmi ma ovviamente, come di solito succede quando più ti serve, il mio iPhone si scaricò e mi abbandono nel bel mezzo di un milione di strade tutte uguali, lontano chi sa quanti chilometri da casa. Disperato e tutto bagnato decisi di prendere un bus, uno qualsiasi che mi portasse a Trafalgar Square (punto nel quale avrei saputo orientarmi prendendo un altro bus con destinazione Walthamstow) ma con mia somma meraviglia, il conducente non mi fece salire perché a quanto pare era vietato portare con se biciclette o cose eccessivamente ingombranti. A quel punto disperato avevo solo 2 scelte o buttare la bicicletta nel primo affluente del Tamigi e salvarmi la vita o continuare a vagare come un pazzo per le strade di Londra senza una precisa meta cercando di orientarmi alla meglio nella speranza di giungere a casa. Ovviamente optai per la seconda scelta che sicuramente mi ha fatto risparmiare i soldi che eventualmente avrei dovuto rimborsare al mio coinquilino per aver gettato nel fiume la sua bicicletta, ma mi costò ben 5 ore di pedalate al gelo e sotto la pioggia. Cosa ho imparato da questa esperienza? Che è importantissimo scegliere la giusta bicicletta ed essere ben attrezzati. Ti sconsiglio di scegliere una Mountain Bike perché è poco adatta alle grandi distanze cittadine ma di scegliere quelle biciclette che hanno delle falcate lunghe e che richiedono poco dispendio di energie.

 

Poi in quanto all’attrezzatura direi che è essenziale:

  1. Tuta termica da mettere sotto i vestiti
  2. Impermeabile
  3. Borraccia
  4.  Navigatore satellitare, va bene anche il cellulare, basta che non si spegna improvvisamente (almeno per i primi tempi – giusto per orientarti)

Dove mangiare spendendo poco a Londra?

Per quanto riguarda invece il cibo il discoro è sicuramente più complesso e quindi, se ti stai domandando “dove mangiare spendendo poco a Londra”, leggi tutta la seconda parte di questo articolo che sicuramente ti tornerà molto, ma molto utile.
Come è logico che sia, sarai sicuramente attratto dalla possibilità di provare i numerosi ristoranti locali che compaiono ogni passo che farai. In effetti Londra è un tripudio di odori e di sapori, ogni via ha un suo odore ben preciso dovuto alla presenza di qualche ristorante etnico. Troverai qualsiasi tipo di cucina e quindi per intenderci, non solo i classici ristoranti cinesi e, ultimamente, giapponesi che troviamo in Italia ma anche ristoranti indiani, turchi, vietnamiti, brasiliani, messicani ecc.
Insomma a Londra davvero avrai l’imbarazzo della scelta e quindi, riallacciandoci a quello che stavamo dicendo prima, sarai davvero molto tentato. Fermati. Fai un bel respiro e pensa che ora non è il momento. Poi, appena ti sarai stabilizzato economicamente, potrai provare qualsiasi cosa, ma ora no. Ora devi risparmiare!
Girovagando per Londra sarai inoltre attratto dall’idea di provare anche i diversi Fast food che vedrai proporsi piuttosto insistentemente qui e lì per la città.
Lo sbaglio comune è appunto quello di optare per una catena cugina del McDonald’s pensando che alla fine non si spenda tanto, ma non bisogna farsi prendere dagli impulsi e soprattutto dalla fame.
Calcola che mangiando in un qualsiasi fast food la spesa a persona sarà almeno di 12£ a persona.
Con la stessa cifra se investita adeguatamente all’interno di un supermercato potresti andare avanti anche per più di un giorno.
A tal proposito ho anche girato un video dove ti faccio vedere come si fa una spesa intelligente semplicemente spendendo 10 sterline a settimana. Quindi, per rispondere alla domanda su dove mangiare spendendo poco sicuramente la scelta migliore ricade sui supermercati.

Ma qual è il supermercato più conveniente di Londra?

Io ti consiglierei la catena di supermercati ASDA. Sottolineo il fatto che non lavoro per ASDA ne nessuno mi ha forzato in qualche modo nella sponsorizzazione di questa catena.
Ritengo solo che sia un supermercato davvero conveniente che riesce in qualche modo a far incontrare la qualità ed il prezzo.
È chiaro che non tutte le cose sono di primissima qualità e li ovviamente starà a te fare le giuste valutazioni. Spesso e volentieri si trovano prodotti ottimi ma poco conosciuti, quindi ti consiglio di provare di volta in volta quello che più si avvicina alle tue esigenze risparmiando anche qualche soldino.
Un’altra catena che sembri essere piuttosto economica è la LIDL, ovviamente non c’è nulla da dire al riguardo. In Italia ci sono tantissimi supermercati LIDL, quindi si sa già che tipologia di prodotti si trovano e più o meno anche i prezzi.
Poi non dimenticarti degli Off-Licence che trovi sempre a pochi passi da casa. Sono quei negozietti che vendono un pò di tutto e che in genere sono gestiti da persone dell’est. Non sottovalutarli affatto anche perché in genere hanno tanti prodotti economici oltre la frutta e la verdura e sono quasi sempre aperti h24.
Ovunque tu decida di spendere i tuoi soldi è comunque buona regola portare con se una calcolatrice (va bene anche quella del cellulare) e controllare sempre i prodotti in offerta, il prezzo ed il relativo peso. Facendo poi una comparazione con gli altri prodotti, farai scoperte incredibili che ti faranno risparmiare tanti soldi, a patto che tu abbia abbastanza tempo e pazienza.

Altri consigli su come risparmiare a Londra

Se vuoi sapere come risparmiare a Londra, ancora prima di partire, scarica un’app come Money Lover o Money Pro che ti permettono di tenere il conto di tutte le tue uscite e tutte le tue entrate. Se non sei un tipo particolarmente tecnologico compra semplicemente un’agenda su cui annoterai tutte le singole spese che farai ogni giorno.
Ti sembrerà forse uno dei consigli più banali, ma molto spesso le persone sembrano aver paura di controllare tutte le spese che hanno sul proprio conto.
È molto più facile infatti fingere che nulla sia successo e nascondersi con la testa sotto la sabbia, un po’ come fanno gli struzzi, che affrontare la realtà.
Se hai intenzione di rilanciare la tua vita e di ripartire, e vuoi sapere con assoluta certezza come risparmiare a Londra, allora ti consiglio con tutto il cuore di tenere sotto controllo il tuo bilancio quotidiano.
Ti accorgerai infatti di buttare tanti soldi in piccole cose e troverai piccoli costi che puoi tranquillamente evitare. Un esempio? Prendersi ogni giorno un caffè o stare in continuazione a fumare può diventare una spesa molto importante se prolungata nel corso del tempo, non credi?

Se vuoi vivere a Londra e vuoi partire con la sicurezza di una stanza e di un lavoro, compila il modulo di contatto qui sotto ed in meno di 24 ore riceverai una risposta dettagliata.

Come ti chiami? (richiesto)

Qual'é la tua email? (richiesto)

Come ci hai conosciuto? (richiesto)

Inserisci qui il tuo numero di telefono

Quante persone siete?

Che tipologia di stanza stai cercando?

Inserisci la data in cui vorresti prendere possesso dell'alloggio (richiesto)

Il tuo messaggio

Gli uffici di Living London Way sono aperti solo ai proprietari degli immobili. Come avrai letto sicuramente tra le pagine di questo sito la nostra attività eroga un servizio di ricerca alloggio totalmente gratuito pertanto i ragazzi che aiutiamo nella ricerca di una stanza non rappresentano per noi i reali clienti. Lavoriamo per te.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.