Come si diventa tassista Uber e quanto si riesce a guadagnare a Londra?

Condividi con i tuoi amici!

Indice

  1. Come funziona Uber? Tutti i documenti necessari.
  2. Come si diventa tassista Uber e quanto si riesce a guadagnare a Londra?
  3. Assicurazione auto, come scegliere la migliore?
  4. Quanto guadagna un autista ncc?
  5. Tassista Uber: vuoi farlo davvero?

Se stai pensando di trasferirti a Londra e di optare per un “mestiere alternativo” che nasce nel 2.0, puoi sicuramente scegliere di appoggiarti ad Uber e diventare un suo tassista certificato. In questo articolo vedremo come si diventa tassista Uber e quanto si riesce a guadagnare a Londra con tutta le serie di domande connesse:

  • Conviene acquistare auto a Londra o partire con la propria?
  • Qual è il costo dell’ assicurazione auto?
  • Qual è la differenza di stipendio con chi guida come ncc e quindi quanto guadagna un autista ncc?

Diventare autista Uber non è difficile, bisogna solo esser ben organizzati e avere le idee chiare. Quindi, non ti resta che leggere questo articolo fino alla fine per valutare se i guadagni con Uber siano abbastanza convenienti per una vita Oltremanica.

Il processo di selezione del personale.

Come funziona Uber? Tutti i documenti necessari.

Ciò che devi sapere prima di tutto è che non basta avere la patente e una macchina per diventare un tassista Uber a Londra.
Esistono degli esatti parametri che bisogna assolutamente rispettare. Meravigliato, vero? Vediamo insieme come può il tuo profilo essere al 100% compatibile con ciò che richiede l’azienda .
  • Innanzitutto, per lavorare con Uber bisogna avere almeno 21 anni, per cui, se hai appena finito il liceo e pensi di mantenerti a Londra con questa attività dovrai escluderla (almeno per il momento). Nel frattempo dai uno sguardo agli annunci di lavoro che trovi direttamente sul nostro sito.
  • Per diventare un autista Uber a Londra (ossia un autista senza licenza) dovrai possedere una patente valida per la Gran BretagnaATTENZIONE: la nostra patente che è valida in tutta Europa va convertita nel Regno Unito se si vuole aderire a questa tipologia di lavoro. Puoi trovare maggiori informazioni su come “avviare la conversione” leggendo il nostro articolo che spiega, appunto, come convertire la patentemente italiana in patente inglese.
  • Il regolamento Uber prevede che tutti i candidati debbano fornire una propria foto chiara e nitida dove si vede benissimo la faccia fino alle spalle (insomma, una sorta di foto-tessera) e, pertanto, con uno sfondo totalmente neutro.
  • Ve vuoi essere un autista per Uber devi sapere che, a seconda della città in cui si decide di guidare, verranno richiesti un certo numero di anni di esperienza (a Londra sono necessari 3 anni).
  • Se possiedi tutti i requisiti appena elencati e ti stai ancora chiedendo come si diventa tassista Uber e quanto si riesce a guadagnare a Londra, allora puoi procedere ad inoltrare la richiesta direttamente dal sito web ufficiale.
    Il primo step da compiere è quello di registrarsi dimostrando appunto di essere in regola con quanto appena descritto. Successivamente si verrà ricontattati per ottenere una licenza privata rilasciata direttamente da Uber. Con tale certificazione si attesta in maniera ufficiale il tuo ruolo all’interno dell’azienda (Uber Driver).
    Ma non è finita qui. Dovrai anche partecipare ad una sorta di test di gruppo presentandoti presso la sede di competenza.Ricorda di portare con te i seguenti documenti:
    Documento d’identità
  • Patente già convertita per UK
  • NIN (National Insurance Number)
  • Proof of address (un qualcosa che attesti la vostra residenza a Londra).
Acquistare auto a Londra conviene o è meglio noleggiarla?

Come si diventa tassista Uber e quanto si riesce a guadagnare a Londra?

Vediamo adesso il discorso del guadagno cercando anche di capire come funziona Uber e soprattuo se conviene acquistare auto a Londra o noleggiarla. Lavorare per Uber può esser conveniente ma occorre pianificare tutto. Ricorda che il lavoro che andrai a svolgere è pur sempre una piccola attività “imprenditoriale”. Se invece non sei propenso all’rischio di impresa, magari dovresti indirizzare le tue ricerca sui “lavori come autista” più convenzionali con il classico stipendio fisso e assunto in pianta stabile da un’azienda.
Partiamo col dire che su internet, molte persone parlando di Uber, sostengono giustamente che più guidi, più guadagni.
Sicuramente è vero, certo, ma non tutto é oro quel che luccica.
Spesso ti gasano parlandoti di “surge”, una sorta di moltiplicatore di profitto che viene attivato qualora un utente avesse molta fretta di spostarsi. Ma dove guadagna Uber? Dov’è il margine di guadagno che permette all’azienda di autosostenersi? Uber come funziona?
Uber guadagna in base alle tue corse. Quindi tieni presente che puoi guadagnare l’80% del tuo profitto perché il 20% va ad Uber.
Poi dal tuo incasso dovrai anche scorporare il VAT (che sarebbe l’IVA inglese).
Dovrai poi sottrarre i costi del carburante e di manutenzione dell’ auto (se decidi di acquistare auto a Londra sommaci anche questa spesa da ammortizzare nel tempo) o se opti per il noleggio, hai anche quest’altro costo da tenere in conto. Insomma, fare il tassista non è proprio semplice, specialmente quando si devono far quadrare i conti alla perfezione, non credi? Ma, ovviamente, come ongi cosa nella vita, niente è impossibile.
Volendo essere ancora più specifici possiamo riportare quanto sostiene Uber: In media i conducenti che lavorano a Londra guadagnano circa 565£ nette a settimana se lavorano dalle 35 alle 45 ore.
La scelta se acquistare auto a Londra o noleggiarla dipende da te. Quello che ti consiglio è di metterti seduto, fare due conti su un pezzo di carta e valutare. Tieni presente però che Uber ha degli “quality standard” anche per quanto riguarda l’automobile. Vediamoli insieme:
  • Il veicolo non deve avere più di 10 anni;
  • Deve avere 5 porte;
  • Deve avere le cinture per tutti i passeggeri;
  • Ogni veicolo “candidato” dovrà essere prima controllato da un’officina Uber;
  • La macchina in questione deve avere una polizza assicurativa dove compare il nome dell’autista;
  • Il nome dell’autista non deve necessariamente essere sul libretto (può essere appunto un veicolo a noleggio);
  • Non vanno bene i furgoni come Ford Transit, Ford E-Series, GMC Savana;
  • Ovviamente nessun taxi è ammesso;
  • Non si possono fare pubblicità di alcun tipo sul proprio veicolo.
La ricerca online ti da molte alternative.

Assicurazione auto, come scegliere la migliore?

I principi assicurativi per avere un premio assicurazione auto decisamente inferiore rispetto alla media sono gli stessi che abbiamo in Italia: maggiore è l’esperienza dell’intestatario (quindi più è anziano) meno si paga, se non hai mai fatto un sinistro sicuramente pagherai meno di assicurazione auto rispetto a chi ne ha fatto uno recentemente e via dicendo.
Per tutta la città di Londra potrai trovare esperti di assicurazioni auto, le classiche “insurance agency”, ma l’ideale se vuoi risparmiare è di sfruttare i canali online dove puoi ottenere facilmente dei preventivi (ti basterà scrivere su google: “car insurance”).
Dai famosi siti Directline ad Admiral, puoi confrontare diverse proposte per scegliere la migliore e più economica assicurazione auto. L’unica noia è che se dovessi avere un incidente, dovrai aprire il sinistro e chiedere assistenza o telefonicamente o online ed in genere, in queste situazioni c’è sempre chi preferisce affidarsi ad un consulente di persona (specialmente se non si parla bene la lingua inglese).
Ovviamente sono scelte persali, ma l’ideale è ricorrere ad un’assicurazione auto online. Questo è poco, ma sicuro.
I guadagni sono gli stessi di un autista Uber?

Quanto guadagna un autista ncc?

Dopo aver visto come si diventa tassista Uber e quanto si riesce a guadagnare a Londra potrebbe esserti sorto un dubbio: si può paragonare un autista Uber ad uno dei nostri autisti ncc?
In un certo senso sì, perché quest’ultimo è un “antagonista” dei nostri tassisti che si serve di veicoli a noleggio, ma anche per operare sotto queste spoglie è necessaria un’autorizzazione e una licenza rilasciata dal proprio comune.
Ogni anno ne vengono concesse all’incirca una cinquantina di licenze, per cui tieni conto che è molto difficile accedere anche in questa realtà lavorativa.
Ma quanto guadagna un autista ncc?
Diciamo che anche in questo caso è tutto molto variabile e non si può trascurare nella maniera più assoluta la “quota di nero” che, purtroppo, esiste ovunque. La differenza è che mentre i “normali tassisti” fanno pagare una quota fissa a chilometro stabilita in accordo con il comune, in questo caso gli autisti ncc sono liberi di concordare la tariffa con i propri passeggeri. Insomma, hanno più libertà contrattuale.

Mettiti in gioco e facci sapere.

Tassista Uber: vuoi farlo davvero?

Lavorare con Uber è sicuramente una strada percorribile, specialmente se studi e vuoi ammortizzare le spese o come secondo lavoro.
Ovviamente dovrai tenere conto di tutti i requisiti richiesti e dovrai considerare non solo il discorso fiscale, da cui difficilmente si riesce a sfuggire, ma anche tutti i limiti che il visto di soggiorno ti imporrà. Ad ogni modo, non temere. Se hai bisogno di aiuto, non esitare a scriverci. Abbiamo aiutato migliaia di italiani nel corso degli anni e siamo sicuri che possiamo aiutare anche te a cambiare vita. Non ti resta che scriverci.

Se vuoi vivere a Londra e vuoi partire con la sicurezza di una stanza e di un lavoro, compila il modulo di contatto qui sotto ed in meno di 24 ore riceverai una risposta dettagliata.

    Come ti chiami? (richiesto)

    Qual'é la tua email? (richiesto)

    Come ci hai conosciuto? (richiesto)

    Inserisci qui il tuo numero di telefono

    Quante persone siete?

    Che tipologia di stanza stai cercando?

    Inserisci la data in cui vorresti prendere possesso dell'alloggio (richiesto)

    Il tuo messaggio

    Gli uffici di Living London Way sono aperti solo ai proprietari degli immobili. Come avrai letto sicuramente tra le pagine di questo sito la nostra attività eroga un servizio di ricerca alloggio totalmente gratuito pertanto i ragazzi che aiutiamo nella ricerca di una stanza non rappresentano per noi i reali clienti. Lavoriamo per te.

    Dicci cosa ne pensi
    0Mi piace0Adoro0Haha0Wow0Triste0Arrabbiato

    About Author