Italia-Inghilterra in treno

Indice

  1. Un viaggio all’insegna dell’avventura e della sostenibilità
  2. Motivazioni che ti spingono a scegliere il treno
  3. Dettagli organizzativi e costi
  4. Riflessione sul prezzo
  5. Pronto a partire?

Condividi con i tuoi amici!

Un viaggio all’insegna dell’avventura e della sostenibilità

Vorresti visitare l’Inghilterra (o addirittura venire a viverci) ma hai paura di volare? Vuoi portarti un bagaglio in più senza spendere uno sproposito né rischiare che venga perso? Cerchi un’alternativa ecologica e divertente all’aereo? Io ho trovato il treno, e oggi sono qui a raccontarti le motivazioni, i dettagli organizzativi, i costi, i pro e i contro del viaggiare in treno tra Italia e Inghilterra.

Ecologia, paura o semplicemente convenienza

Motivazioni che ti spingono a scegliere il treno

Ci sono diversi motivi per cui una persona può preferire un viaggio in treno ad un volo. Io mi soffermo su quelli più comuni: l’aspetto ecologico (quello che ha convinto me), la paura di volare, il limite sul peso, le dimensioni e il contenuto dei bagagli, e lo spirito di avventura.

Io ho scelto di viaggiare in treno tra Italia e Inghilterra per una questione ecologica: per un viaggio in treno da Milano a Parigi un passeggero consuma circa 16kg di CO2, più 13,6kg da Parigi a Londra, per un totale di circa 30kg di CO2 nella tratta Milano-Londra. Il consumo di CO2 pro-capite per un volo Milano-Londra è di ben 181kg, cioè più di 6 volte tanto. E già mi sembra una motivazione piuttosto convincente.

Altri scelgono il treno perché hanno paura di volare, e su questo non c’è molto da dire. Vorrei solo tranquillizzarti se sei spaventato dall’idea di viaggiare in treno in una “galleria sotto il mare” (non è un segreto che l’Inghilterra è un’isola e che per raggiungerla bisogna passare sopra, o sotto, il Canale della Manica): non ti accorgi di nulla, è un po’ come essere in una galleria scavata in una montagna, con la sola differenza che (un po’ inspiegabilmente, almeno per me) il tuo telefono non perderà la linea.

Altri ancora scelgono il treno perché vogliono portare due valigioni, dal peso di venticinque chili l’uno, e per fare tutto questo in aereo dovrebbero pagare davvero troppo. In treno questo problema non si presenta: su Thello (Venezia-Parigi) puoi portare fino a due valigie di dimensioni standard inferiori a 160 cm (altezza + lunghezza + larghezza), e un bagaglio a mano. Per prendere l’Eurostar da Parigi a Londra, assicurati che la dimensione massima dei tuoi bagagli non sia superiore agli 85 cm. Fidati che più di questo sarebbe praticamente impossibile da trasportare. L’unico consiglio che ti dò a proposito dei bagagli è questo: ricordati che a Parigi dovrai cambiare stazione, e quindi considera di poterti per lo meno muovere di qualche centinaia di metri per attraversare la stazione e raggiungere i mezzi pubblici.

Infine, l’avventura. Viaggiare in treno ti permetterà di conoscere nuove persone (soprattutto se deciderai di prendere un posto in una cabina da quattro o da sei persone e capiterai con degli sconosciuti), ti farà scoprire la varietà dei paesaggi delle campagne italiane, francesi e inglesi, ti darà l’occasione di leggere, studiare, scrivere, pensare senza le continue interruzioni che invece ci confondono durante i voli in aereo.

Tutte le informazioni che stavi cercando

Dettagli organizzativi e costi

La strada più veloce ed economica per raggiungere Londra dall’Italia passa per Parigi. Parigi si può raggiungere con il TGV diurno o con il treno notturno di Thello. Generalmente, il treno notturno è più economico, anche se ci mette qualche ora in più (12 ore invece delle 7 ore del TGV).

Il TGV parte da Milano Garibaldi e ferma a Novara, Vercelli, Torino Porta Susa, Sestriere e Bardonecchia prima di entrare in Francia.
Gli orari variano a seconda dei giorni della settimana e delle stagioni: puoi trovare la versione più aggiornata cliccando qui.
Generalmente ci sono quattro treni al giorno, di cui uno la mattina presto che si ferma in tutte le stazioni indicate sopra, e gli altri tre che invece saltano Novara e Vercelli. La tariffa minima (non rimborsabile) è di 29 euro, ma devi prenotare con molto anticipo ed essere proprio fortunato. È più comune trovare biglietti intorno ai 50 euro.

Il treno notturno Thello per Parigi parte da Venezia Santa Lucia e ferma a Venezia Mestre, Padova, Vicenza, Verona, Brescia e Milano, prima di entrare in Francia. C’è un treno al giorno (tranne il sabato sera), che parte intorno alle 19:20 da Venezia, passa da Milano intorno alle 23:10 e arriva a Parigi intorno alle 9:40. Anche qui gli orari possono variare, quindi ti consiglio di controllare il sito ufficiale di Thello.
Il prezzo minimo anche qui è di 29 euro.
Se prenoti con anticipo (almeno due o tre mesi prima) puoi essere quasi certo di trovare un biglietto a 29 euro. Essendo un treno notturno, il biglietto include un posto in una cuccetta.
Il viaggio più economico è nella cuccetta mista (maschi e femmine) da 6 persone; ovviamente se scegli la cuccetta di lusso dove dormire da solo il prezzo si alza (minimo di 240 euro, e te lo dico giusto per curiosità).

Sia che tu scelga di viaggiare di notte, sia che tu invece scelga di prendere il TGV, arriverai a Paris Gare de Lyon, una stazione nella zona centro-orientale di Parigi (se hai qualche ora da aspettare prima di ripartire per Londra, sei vicinissimo al centro di Parigi!). I treni per Londra (della compagnia Eurostar) partono invece da Paris Gare du Nord, un’altra stazione a nord di Parigi.

Se non hai fretta né troppi bagagli, ti consiglio di muoverti a piedi tra le due stazioni: è circa un’ora di camminata durante la quale riuscirai a farti un’idea della vita parigina, oltre a sgranchirti le gambe dopo tante ore di treno e attraversare piazze come Piazza della Bastiglia e Place de la République.
Se invece hai poco tempo, poca voglia o troppi bagagli, dovrai prendere la RER D che in meno di 10 minuti ti porterà alla nuova stazione.

Attenzione: salire sul treno Eurostar a Londra non è come salire su un treno normale. Arriva con almeno un’ora di anticipo, perché ti controlleranno i documenti un paio di volte, e faranno passare te e i tuoi bagagli sotto un metal detector — non preoccuparti, puoi portare quasi tutto, tranne le armi e i cimeli delle guerre mondiali (sì, troverai questo messaggio più volte… chissà a chi può venire in mente di portare questi oggetti in Inghilterra, ma ecco, sappiate che non è concesso).

Il treno Eurostar da Paris Gare du Nord a Londra St Pancras è molto frequente e dura un paio di ore. I prezzi partono dalle 49 sterline (57 euro, con il cambio di oggi). Anche qui è importante prenotare in anticipo, almeno due o tre mesi prima.

Per il ritorno, i prezzi sono uguali e gli orari simili (il treno notturno di ritorno da Parigi parte verso le 19:15 sempre dalla Gare de Lyon).

Riassunto: costo minimo per una tratta 29+57=86 euro; durata (considerando una pausa di almeno 3/4 ore a Parigi causa possibile ritardo di Thello + anticipo per l’Eurostar) circa 18/19 ore.

Pensaci bene

Riflessione sul prezzo

Io considero il prezzo decisamente un punto a favore, a patto che si prenda il biglietto in anticipo. Evitando il trasporto da e per gli aeroporti si risparmiano quei 15/25 euro a tratta (casa vostra-aeroporto e aeroporto di Londra-centro città), per cui il treno come costo si mette alla pari con i voli da 30/40 euro.

Ci sono anche voli più economici, che però prevedono costi aggiuntivi per bagagli aggiuntivi.

Tutto sommato, mi sembra che pagare meno di 90 euro per spostarsi da casa in Italia all’albergo a Londra sia piuttosto difficile, se non impossibile.

Rallenta e rilassati

Pronto a partire?

Tutto considerato, l’unico contro è la durata del viaggio. Ma sono sicuro che la tua vita frenetica ha proprio bisogno di una pausa, e che saprai sfruttare al meglio, chiacchierando, leggendo o lavorando, quelle poche ore in più che questo viaggio ecologico richiede.
A presto!

Se vuoi vivere a Londra e vuoi partire con la sicurezza di una stanza e di un lavoro, compila il modulo di contatto qui sotto ed in meno di 24 ore riceverai una risposta dettagliata.

Come ti chiami? (richiesto)

Qual'é la tua email? (richiesto)

Come ci hai conosciuto? (richiesto)

Inserisci qui il tuo numero di telefono

Quante persone siete?

Che tipologia di stanza stai cercando?

Inserisci la data in cui vorresti prendere possesso dell'alloggio (richiesto)

Il tuo messaggio

Gli uffici di Living London Way sono aperti solo ai proprietari degli immobili. Come avrai letto sicuramente tra le pagine di questo sito la nostra attività eroga un servizio di ricerca alloggio totalmente gratuito pertanto i ragazzi che aiutiamo nella ricerca di una stanza non rappresentano per noi i reali clienti. Lavoriamo per te.

Dicci cosa ne pensi
0Mi piace0Adoro0Haha0Wow0Triste0Arrabbiato

Sull'autore

Translate »